QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I talebani vietano alle donne di percorrere lunghe distanze senza marito

Non è chiaro come i talebani governeranno l’Afghanistan. Ma minaccia di assomigliare molto al Regno del terrore del 1996-2001. I diritti fondamentali delle donne scompaiono e i ministeri vengono chiusi.

D’ora in poi, le donne che vogliono percorrere lunghe distanze in Afghanistan devono essere accompagnate da un uomo dei loro parenti. Questo è ciò che hanno annunciato i talebani. È una nuova indicazione che il regime islamico radicale continua a frustrare le donne.

È stato il Ministero per la promozione della virtù e la prevenzione del vizio a pubblicare la raccomandazione. Oggi si è saputo anche che le donne senza velo non possono più sedere in macchina. La direttiva arriva poche settimane dopo che lo stesso ministero ha invitato i canali televisivi afghani a interrompere la trasmissione di soap opera in cui le donne hanno un ruolo.

Da quando sono tornati al potere ad agosto, i talebani hanno imposto diverse restrizioni a donne e ragazze, nonostante le promesse iniziali che i loro regolamenti sarebbero stati meno severi rispetto al loro primo mandato tra il 1996 e il 2001, quando alle donne era richiesto di indossare il burqa. Coprendo tutto il corpo e anche i loro occhi non erano visibili al mondo esterno. Potevano uscire di casa solo accompagnati da un uomo e non potevano lavorare o studiare. Finora molte ragazze afgane non possono andare a scuola ed è impossibile per molte donne andare a lavorare.

Ministero della Pace: non serve più

Ancora più inquietante il rumore dal Paese: i talebani hanno sciolto la Commissione elettorale indipendente afgana (IEC). Sono stati sciolti anche la Commissione per i reclami elettorali (ECC), nonché il Ministero della pace e il Ministero degli affari parlamentari. Data l’attuale situazione nel Paese, non è necessario che questi ministeri esistano e funzionino. Se necessario, l’Emirato Islamico dell’Afghanistan (L’attuale nome ufficiale dell’Afghanistan,rosso.Lo ha detto Bilal Karim, vice portavoce dei talebani.

READ  Snickers ritira le pubblicità spagnole dopo le critiche omofobe

La Commissione elettorale indipendente è stata istituita nel 2006, pochi anni dopo la caduta dell’ex regime talebano. “Senza questa organizzazione, sono sicuro al 100% che i problemi dell’Afghanistan non saranno mai risolti, perché non ci saranno elezioni”, ha detto Aurangzeb, che ha guidato la commissione elettorale fino alla caduta dell’ex regime. Secondo un altro alto funzionario dell’ex regime, Halim Fida’i, la decisione mostra che “i talebani non sono cambiati e non credono nella democrazia”.

Anche il Ministero degli affari femminili è stato abolito in precedenza.