QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I tassi di interesse a lungo termine aumentano in Turchia nonostante i tagli dei tassi di interesse | all’estero

Il costo del prestito di denaro in Turchia è in aumento nonostante i tagli dei tassi di interesse del paese. Sembra che la politica economica non convenzionale perseguita dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan per combattere l’inflazione elevata abbassando i tassi di interesse sia controproducente.




Da quando la banca centrale turca ha iniziato a tagliare i tassi di interesse a settembre, i rendimenti dei titoli di Stato a 10 anni sono aumentati di oltre 7 punti percentuali, toccando mercoledì il record del 24,9%. Quindi il governo turco dovrà pagare più interessi quando emette nuovi titoli di stato. Il tasso di interesse sui titoli di stato serve anche come una sorta di tasso base per mutui e prestiti al consumo.

L’aumento arriva perché gli investitori temono che la politica monetaria rimanga troppo allentata per contenere l’inflazione elevata. Un deprezzamento della valuta ridurrà il valore delle loro partecipazioni nella valuta locale.

Il rapido aumento degli oneri finanziari sottolinea le sfide che Erdogan deve affrontare nel mettere in pratica la sua controversa politica dei tassi di interesse. Ritiene che tassi di interesse più elevati in realtà portino a prezzi più elevati, il che è contrario alle attuali teorie economiche. Sotto la pressione di Erdogan, la banca centrale ha tagliato drasticamente i tassi di interesse negli ultimi quattro mesi.


citazioni

La banca centrale ha perso il controllo dell’inflazione.

Ogeday Topcular, Money Manager presso RAM Capital

Poiché l’inflazione è in aumento, le famiglie chiedono tassi più elevati sui loro conti di risparmio e gli investitori stanno scontando un premio di rischio più elevato. “La Turchia ha abbandonato l’uso dell’arma del tasso di interesse e la banca centrale ha perso il controllo dell’inflazione”, ha affermato Ojeday Topkolar, money manager di Ram Capital. Dice che l’aumento dei costi di finanziamento del mercato è una “conseguenza naturale” di questa politica.

dollaro

La lira turca ha perso quasi un terzo del suo valore in questo trimestre quando i turchi hanno iniziato ad acquistare dollari in massa per proteggere i propri risparmi. Per arginare la caduta della lira, all’inizio di questo mese è stato introdotto un nuovo programma per proteggere i risparmi dei cittadini turchi dalle fluttuazioni dei tassi di cambio della loro valuta.

La lira si è apprezzata di oltre il 50 per cento dopo l’intervento della scorsa settimana. Ma mentre le misure hanno fornito un certo sollievo al tasso di cambio della lira, ci sono finora poche prove che riducano i costi di finanziamento.
Giovedì la valuta è stata nuovamente sotto pressione nei confronti dell’euro e del dollaro, a causa della sfiducia degli investitori nelle misure della banca centrale per stabilizzare la lira.

Leggi anche: Flemings in Turchia su come il cittadino turco medio affronta l’aumento dei prezzi: “Non più al bar o al ristorante e la sera il pane al posto del cibo caldo”(+)

READ  La grande banca belga KBC presenta la propria valuta digitale, ma è criptovaluta? Insider sulla crittografia