QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I vaccini anti-Covid potrebbero aver contribuito ad aumentare i tassi di mortalità

I vaccini anti-Covid potrebbero aver contribuito ad aumentare i tassi di mortalità

“Gli esperti chiedono maggiori ricerche sugli effetti collaterali e sui possibili collegamenti con i tassi di mortalità”

In Scritto da The Telegraph il 4 giugno 2024 Sarah KnaptonRedattore scientifico presso The Telegraph, articolo intitolato “I vaccini anti-Covid potrebbero aver contribuito ad aumentare le morti in eccesso”. Segnalazione delle crescenti preoccupazioni tra gli esperti sui potenziali effetti collaterali dei vaccini COVID-19 e sul loro legame con i tassi di mortalità.

Abbiamo tradotto per voi l’articolo qui sotto:

Gli scienziati hanno suggerito che i vaccini anti-Covid potrebbero essere in parte responsabili dell’aumento dei decessi dall’inizio della pandemia.

I ricercatori olandesi della Vrije Universiteit Amsterdam hanno analizzato i dati di 47 paesi occidentali e hanno scoperto che dal 2020 ci sono stati più di tre milioni di decessi aggiuntivi. Questa tendenza è continuata nonostante l’introduzione dei vaccini e l’attuazione delle misure Corona.

I numeri “senza precedenti” “sollevano serie preoccupazioni”, dicono, e i ricercatori chiedono ai governi di indagare a fondo sulle ragioni sottostanti – compreso il potenziale danno causato dai vaccini.

“Sebbene siano disponibili vaccini contro il COVID-19 per proteggere i cittadini dalla malattia e dalla morte, sono stati documentati anche gli effetti collaterali sospetti del COVID-19. Sia i professionisti medici che i cittadini hanno segnalato infezioni gravi e decessi in seguito alla vaccinazione in diversi database ufficiali nel mondo occidentale.

Hanno aggiunto: “Durante la pandemia, sia i politici che i media hanno sottolineato quotidianamente che ogni morte per Covid-19 è importante e che ogni vita individuale merita di essere protetta dalle misure contro il coronavirus e dai vaccini Covid-19. Sulla scia della pandemia, deve valere la stessa etica.

La ricerca mostra che nel 2020, al culmine della pandemia, ci sono stati più di un milione di decessi in eccesso in Europa, Stati Uniti e Australia. Ma anche dopo l’entrata in vigore delle misure, ci saranno comunque altri 1,2 milioni di morti nel 2021 e 800.000 nel 2022.
I ricercatori hanno affermato che questi numeri includono i decessi per Covid-19 e i decessi derivanti da “effetti indiretti delle strategie sanitarie per affrontare la diffusione e l’infezione del virus”.

READ  Ipossia renale nei pazienti diabetici

Avvertono che gli effetti collaterali del vaccino Covid includono: infarto cerebrale, emorragia cerebrale, infarto miocardico, malattie cardiovascolari, trombosi, sanguinamento, disturbi gastrointestinali e coagulazione del sangue.

Ricercatori tedeschi hanno notato che l’inizio dell’eccesso di morti all’inizio del 2021 in Germania ha coinciso con l’introduzione dei vaccini, che secondo il gruppo di ricerca “garantiva ulteriori indagini”.

Tuttavia, i dati più recenti sugli eventi avversi non sono resi pubblici perché i paesi mantengono i propri database sui danni individuali. Gli esperti hanno affermato che questi dipendono dalle autodichiarazioni del pubblico e dei medici.

Ritardo in altri trattamenti

I ricercatori hanno affermato di ritenere “probabile” che l’impatto delle restrizioni sul coronavirus, della limitata assistenza sanitaria e delle perturbazioni sociali ed economiche durante la pandemia abbiano contribuito alle morti, anche se hanno riconosciuto che ciò sarebbe difficile da dimostrare.

Gordon Wishart, Direttore medico Check4Cancer, MD, Visiting Professor di Chirurgia oncologica presso l’Anglia Ruskin University, ha ripetutamente avvertito che ritardare la diagnosi del cancro potrebbe portare a decessi: “All’inizio del periodo di blocco, era stato previsto che l’accesso limitato all’assistenza sanitaria per condizioni non Covid-19 avrebbe ritardato Nella diagnosi e nel trattamento di malattie urgenti come il cancro, le malattie cardiache, il diabete e la demenza, ciò comporterebbe un aumento dei decessi derivanti da queste condizioni.

I dati dell’NHS England mostrano che il numero di nuovi casi di cancro ogni 100.000 persone era di 521 nell’anno prima del blocco. È poi sceso a 456 nel 2020-2021, indicando che circa 45.000 casi di cancro non sono stati rilevati nel primo anno dell’epidemia. L’anno successivo il numero salì a 540 su 100.000, suggerendo che molti tumori venivano diagnosticati tardi, quando il trattamento era meno efficace.

READ  Secondo questo psicologo, questa è la qualità della longevità

Per quanto riguarda il potenziale danno derivante dai vaccini, Wishart ha affermato: “Gli autori sottolineano giustamente che molti effetti collaterali gravi associati ai vaccini potrebbero non essere stati segnalati e che il verificarsi simultaneo di morti in eccesso e vaccinazione Covid in Germania è di per sé degno di ulteriori indagini”.

“L’articolo solleva più domande che risposte, ma è difficile non essere d’accordo con la loro conclusione secondo cui sono necessarie ulteriori analisi per comprendere le cause alla base delle morti in eccesso ed essere meglio preparati a gestire le future crisi pandemiche”.

Sostienici, sii nostro amico!
Trovi preziosi gli articoli di Artsen Collectief? Poi è diventato un amico. gratuito! Come amico riceverai la nostra newsletter mensile, potrai dare suggerimenti alla nostra redazione e rimanere informato su tutti gli sviluppi!
Insieme siamo più forti. Dalla paura alla fiducia!

Disclaimer: The Doctors Group non è responsabile del contenuto delle pagine esterne menzionate e richiamate. Condividere la pagina non significa che l’Ordine dei Medici condivida tutti i punti di vista. Il Gruppo dei Medici sostiene la raccolta e la condivisione senza censure di informazioni (mediche) per stimolare conversazioni aperte/discussioni scientifiche.