QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I Yellow Tigers perdono contro l’Italia numero uno del mondo dopo 3 set | Coppa del Mondo di pallavolo

Ai Mondiali di pallavolo in Olanda, la squadra di pallavolo femminile belga non ha potuto chiudere con un meritato risultato una brillante prestazione contro l’Italia. Gli Yellow Tigers hanno preso un vantaggio di 0-2 ma non avevano l’istinto omicida di perdere 3-1. “Speriamo di mettere in ginocchio i Paesi Bassi venerdì”, ha detto la star Brit Herbots. “Siamo stati un po’ meglio”, ha detto il tecnico della nazionale.

“Sarebbe bello vincere un set”, suonava prima. Ebbene, le Tigri Gialle hanno rivendicato di più contro i campioni d’Europa e sub-mondiali. Che gioco hanno giocato le ragazze di pallavolo belghe

Dopo un inizio titubante, si sono subito messi vicino all’Italia. Con l’attaccante d’angolo Herbots ancora una volta protagonista, i belgi hanno raggiunto il massimo della forma. Quindi la vittoria nel Set 1 (25-21) è stata meritata.

I Yellow Tigers avrebbero dovuto vincere entrambi i set. Dopo un duro colpo, il Belgio ha preso il vantaggio di 2-0 a set point per l’Italia sul 26-25. Sfortunatamente, i giocatori internazionali sono stati troppo veloci per esultare. La palla non ha ancora toccato terra.

L’Italia sorride sui pugni e va a segno con il 30-28: 1-1.

Tappo del naso dopo aver perso i palloni

I dubbi si sono insinuati nel campo belga? No, perché la squadra di Gert Vande Broeck ha continuato a giocare senza paura contro la nazione leader, l’Italia.

Entrambe le squadre hanno servito il pubblico di Arnhem Volley (Belgio) ai massimi livelli. I Tigers hanno tagliato un gap (18-13) e sul 24-19 avevano set ball consecutivi.

Uno per uno andarono nella nebbia. Da campione del mondo Ekonu ha trovato la sua strada con gli italiani (lascerebbe il campo con 31 vittorie). Alla fine, il Belgio ha chiuso il naso nei set 3: 29-27 e 2-1.

Il quarto set è diventato una formalità. La nave era finita con le Tigri Gialle e la macchina italiana girava a pieno regime: 25-9 e 3-1 sconfitta per i belgi.

Venerdì sera avranno un’altra occasione per aprire. I Tigers giocheranno poi nella fossa dei leoni contro l’Olanda.

Il Belgio ha iniziato: Van de Vyver, Van Avermaet, Janssens, Lemons, Herbots e Van Kestel. Herbots ha segnato 28 punti.

(Scorri verso il basso per le reazioni delle Tigri Gialle)

“Non è facile per l’Italia”

“È un po’ deludente in questo momento”, Britt Herbots, “ma lo scopriremo presto: buona fortuna con la nostra concorrenza”.

“Non abbiamo davvero reso le cose facili all’Italia. Dovevano lottare per la vittoria”.

Possibile che i belgi – con un senso di esagerazione – abbiano vinto 3-0? “No, non lo è”, risponde la possente tigre. “Il terzo set è stato molto sfortunato. Non avevamo l’esperienza per finirlo”.

“Non dovrebbe continuare a echeggiare. Guarda, abbiamo giocato con l’Italia. Mi sono iscritto in anticipo per quello”.

“Speriamo di poter prolungare la serie di vittorie fino a venerdì per mettere in ginocchio l’Olanda”, afferma Herbots, dopo una prestazione impressionante.

“Sono sempre uscita e ho fatto del mio meglio”, dice modestamente.

Speriamo di riuscire a superare l’ostacolo dei Paesi Bassi venerdì.

Britt Herbots

Ct Nazionale: “L’Italia è strisciata per la cruna dell’ago”

È questo il miglior gioco che le Tigri Gialle abbiano mai giocato? “Non compreremo nulla con esso”, risponde un entusiasta allenatore della nazionale.

“Sono molto deluso. Siamo stati molto vicini per 2 set. Pensavamo anche di avere un set. Capisco, la palla è caduta”.

“L’Italia è passata per la cruna dell’ago”, continua Gert Vande Broeck. “Giocano duro con i soldi”.

“Abbiamo rinunciato a una prestazione fantastica e un giorno dovremo riprenderci. Poi prevarrà l’orgoglio”.

Vendetta contro l’Olanda? “Poi dobbiamo giocare a pallavolo con più coraggio nei momenti importanti. Adesso stavamo un po’ meglio”, conclude l’allenatore.

READ  Sala stampa - American introduce opzioni di test COVID-19 di viaggio più isolate e pre-volo