QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il Belgio continua a sperare in una soluzione per un parco eolico francese vicino al confine

Il governo francese vuole creare un parco eolico a 10 chilometri dalla costa di Dunkerque, vicino al confine con il Belgio. Questo parco si estenderà su un’area di 55 chilometri quadrati e conterrà un massimo di 46 turbine eoliche, che insieme generano 600 megawatt di elettricità. Tuttavia, secondo il Belgio, l’ubicazione del parco è un problema. Ad esempio, c’è un problema con le rotte storiche di navigazione tra Ostenda e il Regno Unito.

Quindi il Belgio ha suggerito una posizione alternativa a nord. Il ministro del Mare del Nord Van Quickenborn ha inviato dipendenti a Parigi alla fine del mese scorso per consultarsi con il governo francese.

Tuttavia, hanno indicato che avrebbero continuato con i piani. Il governo belga ne è stato informato dal governo francese alla fine della scorsa settimana.

Il governo belga ha due mesi per presentare ricorso contro la decisione, ma è anche pienamente impegnato nel dialogo per trovare una soluzione, afferma Van Quickenborn. “Continuiamo a insistere per ulteriori consultazioni”, ha aggiunto.

Tuttavia, il ministro francese per la transizione ambientale Barbara Pompili ha ribadito che il governo sta seguendo i suoi piani. Ad esempio, non ci sarà un referendum locale, che è qualcosa che chiedono molti partiti politici e organizzazioni nella regione. “Non inizieremo con referendum ogni volta che un progetto sarà completato”, ha detto in una conferenza stampa a Dunkerque.

READ  Denuncia contro il piano delle banche di ridurre le dimensioni degli sportelli automatici