QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il calo globale delle risorse disponibili per combattere la tubercolosi

Oggi ricorre il quarantesimo anniversario della Giornata Mondiale della Tubercolosi. Lo scopo di questo anniversario è aumentare la consapevolezza sulla tubercolosi e sui successi ottenuti nella prevenzione e nel trattamento di questa malattia, oltre a mettere in evidenza le sfide associate a questa malattia. Il tema di quest’anno è: “Investire per porre fine alla tubercolosi”. Salva vite, in altre parole, investi nel controllo della tubercolosi e salva vite.

La tubercolosi rimane un problema di salute pubblica con circa 10 milioni di pazienti nel 2020, di cui solo 5,8 milioni sono stati rilevati e segnalati, con una diminuzione del 18% rispetto al 2019. Ciò è attribuito all’impatto della pandemia di COVID-19 sull’accesso ai servizi Ricerca e controllo di base della tubercolosi.

La tubercolosi è una malattia infettiva che colpisce i polmoni e si trasmette attraverso il sistema respiratorio. Il 24 marzo 1882, lo scienziato Robert Koch scoprì i batteri responsabili della tubercolosi. Questo risultato ha permesso di sviluppare farmaci per questa malattia. 140 anni dopo questa scoperta, la tubercolosi continua a rappresentare una seria minaccia per la salute globale, soprattutto nei paesi in via di sviluppo.

La pandemia di COVID-19 e le misure di contenimento delle infezioni ci hanno fatto fare qualche passo indietro nel fare progressi nella protezione dei servizi essenziali per la tubercolosi e nella riduzione dell’incidenza della tubercolosi. È stato segnalato solo il 58% del numero stimato di pazienti affetti da tubercolosi e gli obiettivi strategici per porre fine all’epidemia di tubercolosi sono minacciati.

Nel 2020, 1,3 milioni di persone moriranno per HIV-negativi e altre 214.000 moriranno tra le persone infette da HIV in tutto il mondo. Ciò è attribuito, tra l’altro, alla mancanza di accesso alla diagnosi e al trattamento.

READ  Rapporti sulle reazioni avverse dopo l'influenza e la vaccinazione pneumococcica 2020/2021

È stato osservato in tutto il mondo un calo delle risorse disponibili per combattere la tubercolosi. Questo è mentre l’obiettivo è quello di risparmiare più soldi. Il National Tuberculosis Control Program (NTP) in Suriname ha registrato 93 casi di tubercolosi nel 2021. Ciò rappresenta una diminuzione del 16% rispetto all’anno precedente (110 casi nel 2020 e 139 casi nel 2019).

Nel 2020, il 74% dei casi è stato trattato con successo e il 15% è morto. Il 10% dei casi è andato perso al follow-up (ritirato dalle cure e non è stato possibile contattarlo). Questa è una diminuzione rispetto al 2019, quando il 78% è stato trattato con successo e nel 2018 era ancora l’87%.

Pertanto, mentre stiamo registrando un minor numero di casi che potrebbero essere il risultato di un’ampia attuazione delle misure igieniche per la tosse, dobbiamo anche tenere conto del fatto che potrebbero esserci casi di tubercolosi sotto-rilevati a causa del minore accesso alle strutture di cura o del fatto che gli operatori sanitari sono meno inclini a considera la tubercolosi.

Il programma nazionale di controllo della tubercolosi tenta di contribuire al controllo della tubercolosi formando le parti interessate. Sono inoltre in corso lavori di sensibilizzazione sulla tubercolosi tra gli operatori sanitari e il pubblico in generale. Il programma nazionale di controllo della tubercolosi promuoverà ulteriormente la diagnosi precoce della tubercolosi principalmente nei gruppi ad alto rischio e garantirà un miglioramento della percentuale di pazienti trattati con successo.

La comunità è nuovamente chiamata ad osservare le misure di prevenzione del contagio necessarie per ridurre la trasmissione sia della TBC che del COVID-19. Quando si tossisce, si consiglia di utilizzare un fazzoletto che copra la bocca e il naso. Dopo aver tossito, metti il ​​fazzoletto in una botte chiusa. Quindi lavati le mani con acqua e sapone o usa un antisettico. Se non c’è un fazzoletto a portata di mano, tossisci nella piega del gomito.

READ  In questo modo i tuoi bambini possono uscire al sole in sicurezza

Si ricorda alla comunità che la tubercolosi rimane una minaccia per la comunità, e pertanto i sintomi di tosse per più di due o tre settimane, che possono essere accompagnati da febbre, perdita di peso e sudorazione notturna, sono considerati tubercolosi. Contatta telefonicamente il tuo medico di base in modo che possano essere fornite le istruzioni corrette.

Vorremmo ricordare ai fornitori di servizi di continuare a considerare la tubercolosi nei reclami di cui sopra. Solo quando cercheremo da vicino i casi di tubercolosi saremo in grado di rilevarli precocemente e interrompere la loro trasmissione.

I responsabili politici sono invitati a dare priorità alla tubercolosi ea fornire le risorse finanziarie necessarie per combattere adeguatamente la tubercolosi. Senza finanziamenti sostenibili per il controllo della tubercolosi, non raggiungeremo gli obiettivi stabiliti nella strategia End Tuberculosis e Save the Lives Intended.

Se hai sintomi sospetti di tubercolosi, come tosse per più di due settimane e/o febbre, perdita di peso e sudorazioni notturne, contatta il tuo medico di famiglia o il National Tuberculosis Program in Rode Kruislaan #03 e fai il test per la tubercolosi tu stesso.