QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il cielo stellato limpido sta diventando sempre più raro

La visione delle stelle si deteriora ogni anno. Potreste averlo notato voi stessi, ma ora è evidente anche da uno studio su Science, condotto in collaborazione con citizen scientist. Le stelle non smettono di brillare, il cielo diventa ogni anno più luminoso.

Un cielo stellato limpido, come spesso si canta nelle canzoni, è sempre più raro in tutto il mondo. Ci sono davvero meno stelle da vedere rispetto a prima? Come si è scoperto, nulla è cambiato nelle stelle stesse. Tuttavia, l’inquinamento luminoso del cielo è aumentato di almeno dal 7 al 10% all’anno.

luce artificiale

Questo cambiamento è più veloce di quanto le misurazioni dell’uso della luce artificiale sulla Terra potrebbero suggerire a prima vista. Questo è il risultato di uno studio condotto da ricercatori del German Geosciences Research Center GFZ, della Ruhr-Universität Bochum e della US National Science Foundation. Hanno analizzato i dati di oltre 50.000 cittadini scienziati che hanno partecipato al progetto globo di notte. Dal 2011 al 2022, i cittadini di tutto il mondo hanno registrato le loro visualizzazioni ad occhio nudo tramite un modulo online.

L’inquinamento luminoso del cielo sta aumentando di almeno dal 7 al 10% all’anno.

I risultati mostrano anche che la scienza dei cittadini può essere un importante valore aggiunto ai metodi di misurazione. Anche i satelliti possono fare questo tipo di misurazioni, ma in questo caso, dicono i ricercatori, non possono eguagliare i sensori dell’occhio umano, che sono davvero troppi in tutto il mondo. Per questo progetto sono stati ricevuti dati da un totale di 19.262 luoghi sulla Terra.

READ  Come scansionare un codice QR: spiegato in 3 passaggi

Leggi anche

© Tyne Haines

Gli scienziati affermano che la maggior parte degli avvistamenti proveniva dall’America e dall’Europa. La metà delle banconote in Asia sono state emesse in un paese: il Giappone. Hanno anche ricevuto dati osservativi dai paesi in via di sviluppo, ma erano in minoranza.

bagliore del cielo

Su gran parte della Terra, il cielo rimane un crepuscolo artificiale anche dopo il tramonto. Questo bagliore del cielo è una forma di inquinamento luminoso che ha gravi conseguenze per l’ambiente. Dopotutto, il comportamento ei processi fisiologici degli organismi sono determinati dai cicli giornalieri e stagionali e sono fortemente influenzati dalla luce. Questo bagliore del cielo colpisce sia gli animali diurni che quelli notturni e ha conseguenze negative per coloro che desiderano osservare le stelle.

“La velocità con cui le stelle stanno diventando meno visibili per le persone che vivono nelle aree urbane è drammatica”, ha affermato Christopher Kyba, autore principale dello studio.

I dati mostrano che l’inquinamento luminoso in Europa aumenta del 6,5% ogni anno. In Nord America è addirittura del 10,4% e la media globale è del 9,6%. “A questo ritmo, un bambino nato oggi in un luogo dove vede 250 stelle di notte vedrà solo 100 stelle entro il suo 18° compleanno”, conclude Kiba.