QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il Congresso degli Stati Uniti evita l’arresto del governo federale

La presidente della Camera Nancy Pelosi ha firmato il disegno di legge e ha firmato la scrivania di Biden. © Reuters

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha firmato una legge di emergenza giovedì sera (ora locale) per impedire che il governo degli Stati Uniti finisca i soldi dopo la mezzanotte. Giovedì scorso, il Senato e la Camera dei Rappresentanti hanno approvato il disegno di legge di emergenza, noto anche come “Progetto di finanziamento temporaneo”.

Fonte: belga

La firma di Biden, poche ore prima della scadenza della mezzanotte, ha evitato il temuto arresto del governo. L’accordo è una soluzione a breve termine, in quanto scade il 3 dicembre. Se poi non c’è un accordo definitivo sul bilancio, c’è ancora una minaccia di chiusura.

La Camera dei Rappresentanti ha approvato il disegno di legge con 254 voti a favore e 175 contrari. Il Senato aveva precedentemente approvato il testo con una comoda maggioranza.

Il processo di voto al Senato e alla Camera dei Rappresentanti si è svolto giovedì sotto grande pressione temporale con la fine dell’anno fiscale in corso giovedì. Quindi il Congresso, che è il Parlamento degli Stati Uniti, ha dovuto autorizzare nuovamente la spesa pubblica. Se ciò non fosse accaduto, le conseguenze sarebbero state disastrose: gli stipendi non potevano più essere pagati e alcuni servizi governativi dovevano essere chiusi.

stai zitto su Trump

Tali crisi politiche sono più comuni negli Stati Uniti, dove i conflitti tra democratici e repubblicani possono paralizzare il processo decisionale. L’arresto più lungo è durato 35 giorni, nel 2018 e nel 2019, quando il presidente Donald Trump ha discusso con il Congresso sui fondi per costruire un muro al confine con il Messico. Quindi i funzionari hanno dovuto vendere i loro beni online per pagare le bollette.

Mentre l’arresto sembra essere stato evitato questa volta, Repubblicani e Democratici devono anche fare i conti con un altro problema ricorrente: l’innalzamento del tetto del debito. Questo è l’importo massimo che gli Stati Uniti possono prendere in prestito. Se ciò non aumenta, il governo dovrebbe finire i soldi entro il 18 ottobre.

Inoltre, i Democratici stanno ancora cercando di raggiungere un accordo su un pacchetto di misure da 2 miliardi di dollari – infrastrutturale e sociale.

READ  Il controverso gasdotto Nord Stream 2 riempito per la prima volta di gas naturale | Economia