QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il corpo di una ragazza di 12 anni è stato trovato in una valigia fuori da un condominio a Parigi

Quattro persone restano sotto inchiesta dopo che il corpo di una ragazza di 12 anni è stato scoperto in una valigia a Parigi. Il tribunale francese non esclude alcuna via. Nemmeno il trading dei membri. Da allora l’autopsia ha rivelato che la ragazza è morta per asfissia.

Fonti vicine al caso hanno riferito domenica che sei sospetti sono stati arrestati sabato nell’ambito delle indagini e quattro persone sono ancora in custodia. Non si sa nulla della loro identità o del loro possibile ruolo nella morte della ragazza. La procura di Parigi ha detto che le indagini sono in una fase iniziale.

È stato un senzatetto a fare l’orribile scoperta venerdì sera verso le 23 nel 19° arrondissement di Parigi. Aveva visto la borsa e sembrava adatta a lui. Ma quando li ha aperti, è rimasto scioccato. La ragazza era imbavagliata e aveva un nastro adesivo sulla bocca. Il medico non è stato in grado di determinare la causa della morte fino a sabato sera. La ragazza è morta per soffocamento. E la cosa più sorprendente: l’oggetto aveva 0 e 1. Qual è lo scopo di questo, l’indagine deve mostrare. Perché al momento ci sono più domande che risposte in questo file.

secondo Le Journal du Dimanche La polizia terrà conto della rotta del commercio di organi nelle sue indagini, ma questo non è stato confermato. “Non escludiamo strade”, hanno detto la gendarmeria francese e il generale criminale che hanno aperto un’indagine sull’omicidio.

foto della fotocamera

La vittima è stata subito identificata come Lola, 12 anni. Suo padre è andato alla stazione di polizia locale in prima serata. Sua figlia, contrariamente alle sue abitudini, non è tornata a casa da scuola. Sua moglie, la madre di Lola, durante la serata ha lanciato un appello sui social, una sorta di messaggio di ricerca per chiedere se qualcuno avesse visto Lola.

READ  La sopravvivenza diventa ogni giorno più difficile a Bashmoet, l'obiettivo dei russi

I suoi genitori sono stati anche in grado di fornire alla polizia una descrizione perfetta della persona. Aveva i capelli biondi lunghi fino alle spalle e quel giorno indossava jeans strappati bianchi, una felpa con cappuccio bianca, una giacca senza maniche e scarpe da ginnastica bianche. La descrizione corrispondeva esattamente ai vestiti che indossava la ragazza, che è stata trovata morta più tardi quella sera.

Il padre della ragazza, portiere dell’edificio, ha consegnato le riprese delle telecamere di sorveglianza alla polizia. Si è scoperto che sua figlia aveva tra le tre e le quattro di sera. Sono ancora tornato da scuola. Ma una giovane donna sui vent’anni le si avvicinò davanti all’appartamento e la seguì. Dove dovrebbe comparire l’indagine.

striscia marrone

È stato anche straordinario che nel seminterrato dell’appartamento sia stato trovato un nastro marrone, probabilmente lo stesso nastro che era stato imbavagliato alla bocca della ragazza e con cui era attaccata al suo viso. La polizia non esclude che sia stata rapita.

Le indagini hanno già portato all’arresto di tre sospetti nei pressi della scena del crimine. In realtà è successo venerdì sera, quando gli investigatori della brigata criminale hanno arrestato un quarto sospettato sabato a Bois-Colombes, nell’Hauts-de-Seine. Presumibilmente, è la donna con cui Lola è andata. Secondo i testimoni, venerdì avrebbe anche chiesto a un residente locale di aiutarlo a caricare un sacco pesante nella Dacia. La polizia non ha confermato quest’ultimo. Sabato sono stati arrestati altri due sospetti.

Lunedì sarà fornita assistenza psicologica presso la scuola della vittima.