QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il cuore più antico del mondo è stato trovato in un pesce

A proposito dell’episodio

I ricercatori hanno scoperto un cuore di 380 milioni di anni conservato in un pesce fossilizzato preistorico nell’Australia occidentale.

Quando hanno fatto la scoperta, sono quasi caduti dai loro posti. Questa scoperta è molto interessante perché il cuore esistente ci dice qualcosa su un momento importante nell’evoluzione del sistema di pompaggio. Oh sì: e la possibilità che qualcosa del genere venga conservato in un fossile è piuttosto piccola.

Grazie ai minerali nel terreno, questo è successo in questo caso. Sopravvivono anche i fegati, lo stomaco e l’intestino dei pesci, la specie più antica di pesce che aveva denti e mascelle. Per la prima volta ora si può dire qualcosa sui membri di una specie animale così antica.

Se metti il ​​cuore accanto all’immagine del nostro cuore attuale, i due sarebbero sempre esattamente gli stessi. Anche il cuore di questo pesce preistorico era sorprendentemente complesso. Ad esempio, aveva due scomparti, proprio come il nostro, e anche la posizione nel corpo è diversa da quella dei pesci più vecchi, che – ritengono i ricercatori – dava all’animale tutti i vantaggi, come una maggiore resistenza.

E quindi abbiamo un altro pezzo del complesso puzzle da cui siamo cresciuti noi umani e molti altri animali nel mondo.

Leggi di più qui: Il cuore più antico del mondo è stato trovato nei pesci preistorici. oppure qui: Una nuova ricerca guidata da Curtin scopre il nucleo della nostra evoluzione.

READ  Corsair K70 Pro Mini: tasti intercambiabili e polling rate di 8000Hz