QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il farmaco migliora l’elaborazione della stimolazione nei bambini con autismo

6 ottobre 2021


dagli editori

nessun feedback

Il bumetanide, farmaco per l’ipertensione, potrebbe aiutare i bambini autistici a elaborare meglio gli stimoli, secondo uno studio dell’UMC di Amsterdam. I ricercatori hanno anche sviluppato un algoritmo che aiuta a prevedere con quali bambini funzionerà questo farmaco.

I ricercatori hanno studiato 92 bambini con un disturbo dello sviluppo utilizzando video EEG per vedere se avrebbero beneficiato di questo farmaco. Si scopre che questo è il caso di alcuni di loro. Secondo il ricercatore capo Hilgo Bruining, questo metodo fornisce il primo trattamento personalizzato nella psichiatria infantile e adolescenziale.

Effetto sull’equilibrio dello stimolo
La bumetanide viene solitamente prescritta a persone con pressione alta. Ora sembra avere un effetto anche nel cervello dei bambini che hanno difficoltà a elaborare le informazioni. Quindi, il loro equilibrio motivazionale non è ottimale e il cervello è sovra o sottostimolato.

I ricercatori hanno dimostrato che il bumetanide può influenzare l’equilibrio dello stimolo diminuendo la concentrazione di cloro nelle cellule cerebrali. “La domanda importante era se il farmaco avesse avuto un effetto sull’elaborazione dello stimolo e se questo avesse migliorato i sintomi e per chi”, afferma lo psichiatra infantile Helgo Bruening. “Analizzando l’attività cerebrale utilizzando un video del cervello prima e dopo il trattamento con bumetanide, sembra che questo farmaco possa influenzare l’equilibrio della stimolazione”.

Il modello prevede chi lavora
Utilizzando il video EEG cerebrale, i ricercatori hanno sviluppato un modello in grado di prevedere quali bambini trarranno beneficio dal farmaco e quali no. “Dovrebbe essere fatto non appena viene prescritto qualcosa a questi bambini con sintomi di autismo”, dice Bruining.

“Abbiamo trovato un modo che ci consente di sapere in modo molto accurato quale bambino farà questo farmaco. Lo facciamo osservando l’equilibrio della stimolazione nel cervello attraverso una nuova analisi EEG. Combinando questi dati con i dati clinici, otteniamo un algoritmo con cui possiamo prevedere su chi agirà il farmaco.Questo farmaco non ha effetti collaterali gravi come antipsicotici o Ritalin. “

READ  L'immunità alla corona dura per anni

Modifica adesivi
Difensori del bruining psichiatria di precisione. Concentrandosi sul trattamento dello stimolo e quindi sulla causa dei sintomi, vuole dare ad ogni bambino un trattamento unico.

Bruening aveva precedentemente dimostrato che i bambini nello spettro autistico possono avere cervelli sia sovrastimolati che sottostimolati.. Questa è l’essenza dell’approccio nel nuovo N = Sei il centro di conoscenza per i disturbi dello sviluppo Dall’ospedale pediatrico Emma Amsterdam UMC.

disegno dello studio
Questo studio, realizzato in collaborazione con VU University Amsterdam e UMC Utrecht, ha testato un placebo e bumetanide (fino a 1,0 mg due volte al giorno) su 92 bambini senza farmaci di età compresa tra 7 e 15 anni con diagnosi di disturbo dello spettro autistico. I bambini con un QI inferiore a 55 e che assumevano farmaci psicoattivi sono stati esclusi dallo studio. I bambini hanno ricevuto 91 giorni di trattamento con il farmaco o con il placebo. L’attività cerebrale prima e dopo il trattamento è stata esaminata mediante elettroencefalogramma. |

Leggi di più sulla ricerca pubblicata su CNII Psichiatria Biologica Sul sito web di . Amsterdam UMC.