QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il fumettista che ha ritratto il profeta Maometto come un cane ucciso in un grave incidente stradale | All’estero

Il fumettista svedese Lars Vilks, bersaglio di un attacco a Copenaghen nel 2015 e che viveva sotto protezione dopo aver ritratto il profeta Maometto come un cane nel 2007, è stato ucciso domenica in un incidente stradale nel sud della Svezia. Aveva 75 anni. Ha anche ucciso due agenti di polizia che avrebbero dovuto proteggerlo. Un portavoce della polizia ha detto al quotidiano Kvällsposten che la polizia sta ipotizzando un incidente in questo momento.




L’incidente è avvenuto in una strada trafficata a due corsie a Markard. Per qualche ragione sconosciuta, l’auto di Felix è finita sul lato sbagliato della strada, scontrandosi con un camion. Le due auto hanno preso fuoco a causa del violento scontro.

I tre occupanti dell’auto hanno perso la vita. Il camionista è stato portato in ospedale con gravi ferite. Sarà interrogato non appena le sue condizioni lo consentiranno.

La polizia ha per il momento escluso l’ipotesi di un atto doloso. “Questo è oggetto di indagine come qualsiasi altro incidente stradale”, ha detto un portavoce della polizia locale. Alla domanda se ci fossero indicazioni di qualcosa di diverso dall’incidente, ha risposto negativamente. “L’indagine sarebbe andata in una direzione diversa se fosse stato così”, ha detto. In precedenza, la polizia ha affermato che “non possono essere completamente esclusi motivi criminali, poiché le indagini sono ancora in una fase molto iniziale”.

L’incidente ha avuto gravi conseguenze. Tre persone sono state uccise. © Agenzia per la protezione dell’ambiente

Felix era meglio conosciuto per le sue vignette che raffiguravano il profeta Maometto come un cane, che seguivano le vignette danesi del profeta pubblicate nel 2005. Questo lo ha reso un bersaglio dei musulmani radicali. L’ex leader dell’ISIS Abu Omar al-Baghdadi ha persino messo una taglia di $ 100.000 sulla sua testa.

La minaccia si è anche materializzata più volte. Nel 2010, sette persone sono state arrestate in Irlanda per aver pianificato un attacco contro di lui. Due mesi dopo, è stato colpito alla testa durante un discorso sulla libertà di parola.

Felix ha ritratto il Profeta come un cane.

Felix ha ritratto il Profeta come un cane. © RV

Nel 2015, Felix è davvero sfuggito alla cruna dell’ago durante una sparatoria in un centro culturale a Copenaghen. Secondo quanto riferito, è stato specificamente preso di mira dall’autore, ma il regista Finn Norgaard è morto in seguito. Un mese dopo, il fumettista ha ricevuto un premio per il suo coraggio sotto l’attenzione dei media.

Quindi non dovrebbe sorprendere che Felix fosse sotto costante sorveglianza della polizia. Nell’incidente, un’auto con agenti di polizia lo stava seguendo.


READ  Il presidente Biden impedisce il tempestivo "arresto" del governo: cosa sta succedendo?