QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il governo olandese fornisce 730 milioni e 20.000 case per richiedenti asilo, ma accetta un “contenimento decente”

Per alleviare la situazione a Ter Apel, il Servizio olandese per l’asilo ha richiesto posti di accoglienza aggiuntivi a diversi comuni. La città di Apeldoorn ora offre un palazzetto dello sport, dove circa 150 persone di Ter Apel possono dormire per le prossime quattro notti. All’arrivo c’è stata anche una protesta da parte del quartiere, che però è rimasto completamente tranquillo.

L’aiuto di Apeldoorn non è altro che una goccia su una piastra calda. Questo pomeriggio il Consiglio dei Ministri dell’Aia seguirà con grande attesa. Lì si esaminerà se un centro di registrazione può essere aperto altrove nei Paesi Bassi oltre a Ter Apel. Ma non sarà facile, perché pochi comuni ne sono entusiasti. Tuttavia, il governo vuole fornire un riparo per chi dorme all’aperto il prima possibile e ora sta lavorando a un secondo sito vicino a Ter Apel, in un comune vicino.

Il Segretario di Stato è anche alla ricerca di aiuto per l’assistenza regolare all’infanzia. “Posso usare qualsiasi letto ora.” Più velocemente le persone possono spostarsi dal centro applicazioni, meno persone dormiranno per strada. Tuttavia, al momento c’è stata poca risposta a questo. Ecco perché il governo ha già acquistato un albergo nel comune di Tübergen per accogliere i richiedenti asilo. La decisione ha portato a un’enorme protesta nel villaggio di Twente, perché la decisione è stata presa unilateralmente e senza consultazioni. Ma il governo olandese dice di non avere altra scelta in caso di crisi.

READ  Nonostante i guai, Johnson & Johnson continua a vaccinare: un nuovo record la prossima settimana di 607.000 iniezioni nelle Fiandre interne