QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il governo rinnova la riunione su bilancio e procedure per l’aumento dei prezzi dell’energia | interni

Il primo ministro Alexandre de Croo e sette vice primi ministri sono seduti insieme a Weststrat 16 dalle 13:00 di sabato per discutere il bilancio 2022. L’intento è quello di fare buoni progressi questo fine settimana, anche se un accordo globale sembra improbabile. Anche l’approccio al forte aumento dei prezzi dell’energia è in discussione. Per domenica è atteso un accordo in merito.


editoriale


Ultimo aggiornamento:
17:54


Fonte:
VTM News, Belgio




Nelle scorse settimane diverse proposte sono state lanciate dai partiti di governo, in particolare Verdi, PS, CD&V e MR, su come mantenere la bolletta energetica alla portata di cittadini e imprese: un’estensione della tariffa energetica sociale che solitamente è prevista a fine di quest’anno. Si conclude, regalando un buono energia di 100 euro a ogni famiglia e sostituendo (parte) l’imposta federale sull’energia con un’imposta selettiva. Lavorando su un importo fisso anziché su una percentuale, l’aumento del prezzo può essere controllato meglio. C’è anche un sistema di cliquet sul tavolo, in cui le accise diminuiranno quando i prezzi saliranno. I liberali francofoni sono favorevoli a questo.

Si dice che il ministro dell’Energia Tinne Van der Straeten (Groen) abbia proposto una serie di misure strutturali e temporanee al governo primario. Anche il raggiungimento dello standard energetico fa parte di questo. Questa misura è già stata annunciata nell’accordo di alleanza e significa che il costo della politica energetica federale per cittadini e imprese rimarrà nei limiti al fine di tutelare il loro potere d’acquisto e la competitività nei confronti dei paesi limitrofi. Questo standard energetico può essere raggiunto introducendo accise.

Quello che sembra essere stato ottenuto per tutti i partiti di governo è l’idea che il gettito IVA aggiuntivo derivante dall’aumento dei prezzi dell’energia (circa 200-250 milioni di euro) non debba affluire all’erario, ma ai cittadini e alle imprese. È inoltre intenzione che le misure adottate entrino in vigore il prima possibile.

READ  Avast si fonde con NortonLifeLock dopo un'offerta di oltre $ 8 miliardi - Professionisti IT - Notizie

Poco prima delle 17:00, il fascicolo di potere è stato accantonato e domenica è previsto un accordo. Il pacchetto di misure può essere spiegato durante una conferenza stampa.

reddito

Il dibattito sui prezzi dell’energia è strettamente connesso alla discussione sul bilancio. Il governo di De Croo deve tenere a mente due importanti scadenze: il 12 ottobre il presidente del Consiglio leggerà alla Camera dei deputati il ​​suo comunicato programmatico annuale, e il Belgio dovrà presentare il bilancio alla Commissione europea entro il 15 ottobre. Secondo indiscrezioni di stampa, il presidente del Consiglio proporrà uno stanziamento complessivo di 2 miliardi di euro. Tuttavia, i partiti socialisti, guidati dal presidente del Partito socialista Paul Magnet, diffidano dell’ortodossia con budget eccessivi e vogliono spazio da investire in una società in completa trasformazione. Sabato a Lecco, invece, il presidente dell’onorevole Georges-Louis Bochese ha rotto una lancia per tagliare le spese. Ha detto che con l’introduzione della tassa sui conti titoli, il governo ha già fatto uno sforzo dal lato delle entrate.

“Ieri la maggior parte di loro ha guardato intenzioni politicheIl reporter di VTM NIEUWS Karel Lattrez spiega nella Wetstraat, ma non è chiaro cosa ne derivò.

Cosa possono fare i politici per contrastare l’aumento dei prezzi dell’energia (e cosa stanno pianificando attivamente) (+)

Piove piani per combattere i prezzi altissimi dell’energia: il governo vuole restituire reddito extra alle famiglie (+)

Il primo rapporto del governo De Croo: chi ottiene 0 stelle dai nostri redattori politici e chi sono i ministri di spicco? (+)

Karel Latrez a Weststrat. © Notizie VTM