QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il Kazakistan si rifiuta di combattere con i russi in Ucraina

© BELGAIMAGE

Funzionari hanno affermato che il Kazakistan, uno dei più stretti alleati della Russia, ha respinto la richiesta di unire le forze nell’attacco russo all’Ucraina. Inoltre, l’ex stato sovietico ha dichiarato di non riconoscere gli stati separatisti dell’Ucraina orientale.

GVfonteBELGA, Notizie NBC

Lunedì, la Russia ha annunciato di riconoscere le Repubbliche di Luhansk (LPR) e Donetsk (DPR) dichiarate unilateralmente come stati indipendenti. “Accogliamo con favore l’annuncio del Kazakistan che non riconoscerà il sistema LPR e DPR”, ha affermato il Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti in una nota. Accogliamo con favore anche il rifiuto del Kazakistan di inviare le sue truppe per unirsi alla guerra di Putin in Ucraina.

Il rifiuto del Kazakistan è notevole. All’inizio di quest’anno, la coalizione militare guidata dalla Russia ha inviato più di 2.000 “peacekeeper” per aiutare il paese dell’Asia centrale a sedare le proteste che hanno provocato la morte di oltre 200 persone. Circa 10.000 persone sono state arrestate. Le forze della CSTO si sono ritirate alla fine del mese scorso dopo il ritorno della calma.

READ  Macron criticato per bandiera sotto l'Arco di Trionfo: 'insulto'