QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il leader dell’opposizione russa Navalny è ritenuto colpevole di appropriazione indebita | All’estero

Un tribunale ha condannato il leader dell’opposizione russa Alexei Navalny per appropriazione indebita di fondi dalle sue organizzazioni. L’agenzia di stampa russa Interfax ha detto che la punizione sarebbe stata annunciata in un secondo momento.

Secondo il tribunale, ha pagato milioni di euro da donatori. La Procura della Repubblica ha Tredici anni di carcere pretese contro di lui. “Navalny ha commesso frode e furto di proprietà di altre persone da parte di una banda organizzata”, ha detto il giudice Margarita Kotova durante la lettura del verdetto.

Navalny è stato accusato in questo caso di aver rubato donazioni di milioni di euro alle sue organizzazioni di beneficenza. Sono stati raccolti fondi per una fondazione che combatte la corruzione e difende i diritti dei cittadini. Ma si dice che Navalny abbia incanalato i soldi nella spesa privata e nella campagna presidenziale.

Navalny è stato ritenuto colpevole di oltraggio alla corte anche in un altro caso. Sehen è stato giudice nel 2021 in un caso relativo ai commenti di Navalny che avrebbero offeso un veterano di guerra.

La sua precedente condanna, per la quale è stato incarcerato per un buon anno in una colonia criminale a 100 chilometri da Mosca, risale a controverse accuse quasi dieci anni fa. È accusato di sempre più crimini, in quelli che i suoi sostenitori affermano sono processi a fasi. Il processo si è svolto nella colonia penale in cui ora giace Navalny.

Persone che si sono ribellate a Putin: campo di punizione o uccisione

‘Volevo smettere, ma do speranza’: la ‘nonna dell’opposizione’ russa protesta con i suoi opuscoli da 20 anni

READ  Il ministro della Sanità britannico chiede di "convivere" con il virus