QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il Manchester City perde la finale di Champions League e Kevin De Bruyne | UEFA Champions League 2020/2021

Red Devil Kevin De Bruyne ha strappato il trofeo con le grandi orecchie con il Manchester City. Nella finale di Champions League, il campione inglese ha perso contro il compagno di squadra Chelsea. Il capitano De Bruyne è stato costretto a lasciare il campo dopo essersi scontrato con il difensore tedesco Rüdiger.

Manchester City – Chelsea insomma

  • Momento chiave: Il gol di Havertz è una manna dal cielo per il Chelsea, che può giocare il suo gioco preferito. Il Man City non ha preso palla tra le colonne dopo aver meritato lo 0-1 e questo è abbastanza in realtà.
  • Uomo partita: Per il simpatico N’Golo Kanté, sono già stati buttati via più che sufficienti superlativi. L’esile francese Guardiola ha dimostrato quanto sia importante un centrocampista difensivo.
  • Speciale: Gli ultimi otto partecipanti per la prima volta nella finale di CL sono andati tutti in barca, così come le ultime sette squadre che hanno subito il primo gol. La logica consolidata delle finali europee.
  • Moltiplicazione (duplicato): Il Manchester City ha giocato due delle 13 partite in questa stagione al Dragon Stadium di Porto e non è riuscito a segnare una sola volta. In quelle altre undici partite, ha segnato 25 gol e non ha lasciato nessuno sforzo senza il suo cuore.

Havertz interrompe l’eccessiva offensiva cittadina

L’allenatore della città Guardiola ha combattuto per la prima volta in dieci anni nella finale del torneo di calcio. Lo spagnolo non ha potuto resistere al suo desiderio di conciliare il suo assortimento. Questa volta ha messo tra le linee una squadra molto offensiva, senza un centrocampista difensivo. Il Chelsea di Tochel, invece, è apparso più riservato.

L’approccio del tedesco, che ha perso la finale contro il Bayern Monaco lo scorso anno con il Paris Saint-Germain, ha funzionato meglio all’inizio. Nei primi quindici minuti intensi, Werner potrebbe facilmente segnare due gol, ma come al solito, ha abilmente ucciso entrambe le occasioni. L’attaccante ha dato l’esempio ai suoi compagni di squadra grazie alla sua forza lavoro. Il Chelsea ha impedito collettivamente al Man City di controllare la partita.

Raramente il capitano De Bruyne è riuscito a liberarsi ed è uscito a malapena dalla vernice. Quando una volta ha rotto con Foden, Rüdiger è apparso dal nulla con grande maneggevolezza. L’infortunio e la sostituzione del veterano Thiago Silva hanno dato slancio al gioco in una certa misura. Entrambe le squadre sembrano cedere sullo 0-0 a metà gara.

Ma Mount ha un’idea diversa al riguardo. Lasciò cadere un pugnale nel cuore dell’avversario e mandò Havertz per strada. Ha continuato a vacillare per qualche tempo a Ederson, ma ha segnato facilmente in tutto. Un gol è arrivato nel freddo ghiaccio del City.

Chelsea vince il traguardo

Sky Blues ha dovuto lavorare sodo, ma è riuscito a continuare a comparire solo per dieci minuti. Il Chelsea ha difeso meticolosamente e abilmente chiuso ogni buca. Quasi nessuna luce del giorno passava attraverso la linea di difesa di Londra, figuriamoci un misto.

Poco prima dell’ora, City ha preso un altro colpo. Rüdiger si è allargato e ha lasciato de Bruyne criticandolo ciecamente. Il nostro connazionale si è sdraiato per diversi minuti ed è dovuto lasciare il campo con l’occhio gonfio. È stato uno spettatore per un po ‘, ma poi ha avuto le vertigini nel camerino. De Bruyne potrebbe aver avuto una commozione cerebrale.

Nel frattempo, il City non è andato vicino al pareggio. Il Chelsea ha passato ogni cross con precisione e si è avvicinato terribilmente allo 0-2. Havertz ha mantenuto la vista del pubblico alla fine di uno sforzo titanico, ma l’alternativa Pulisic ha perso l’occasione per prendere la decisione finale su larga scala.

Quindi il mangiarsi le unghie ha continuato gli straordinari. Con Aguero ora che si ritira anche tra le righe, il Manchester City ha cercato di spostare Cielo e Terra. Il Chelsea si sentiva stanco e aveva una forte acidità e riuscì solo a buttare via i palloni. La temperatura è aumentata di nuovo quando un pallone piazzato di Mahrez ha colpito la traversa, ma lo 0-1 è rimasto sul tabellone. Agli azzurri è stato permesso di posizionare una seconda tazza con grandi orecchie nell’armadietto e la città è stata lasciata vuota.

Guarda le ultime notizie, tra le altre cose, la finale di UEFA Champions League

Tuchel: “un sassolino nei panni della città”

Thomas Tuchel era, ovviamente, felice dopo aver battuto il Chelsea. “È incredibile. Non so cosa provo. Ero così grato di poter tornare”, ha sottolineato il tecnico tedesco alla finale persa l’anno scorso, poi con il Paris Saint-Germain.

“Sentivo che questa volta sarebbe stato diverso. I giocatori erano determinati a vincere. Volevamo entrare a far parte delle scarpe del City”. Dopotutto, Tochel ha sconfitto Guardiola tre volte in poche settimane.

Azpilicueta: “Scriviamo la storia qui”

Il capitano del Chelsea Cesar Azpilicueta è stato autorizzato a rivendicare il trofeo. Lo spagnolo ha esultato: “Sono molto soddisfatto, stiamo scrivendo la storia qui”. “Abbiamo un gruppo fantastico, tutti lavorano l’uno per l’altro. Lo meritiamo”.

Kai Havertz, unico realizzatore della serata, non ha trovato subito le parole giuste. “Non so proprio cosa dire. Ho dovuto aspettare questo momento per quindici anni e ora è finalmente il momento.”

Guardiola: “Imparare per il futuro”

L’allenatore della città Guardiola ha cercato di nascondere la sua delusione. “E ‘stata una stagione eccezionale per noi. Ci sentiamo tristi adesso, ma è stata una partita emozionante. Nella ripresa siamo stati bravissimi e coraggiosi, ma non siamo riusciti a finire le nostre occasioni. Sono stati veloci e forti”.

Sembrava ottimista, “Forse un giorno torneremo”. “La nostra ambizione ora è quella di riposare e prepararci per la prossima stagione. Questa era la prima volta che siamo entrati in questa fase e speriamo di imparare da essa in futuro”.

  1. Il secondo tempo, il minuto 98. È finita! Il Chelsea vince la Champions League per la seconda volta! Dopo il gol di Havertz, ha fermato tutti gli attacchi del Manchester City senza pietà. Kevin De Bruyne ha dovuto sanguinare a causa di un trauma cranico. .
  2. Il secondo tempo, il 97 ° minuto, la partita è finita
  3. Il secondo tempo, il minuto 96. Mandy si inginocchiò su un ginocchio ed eseguì una breve preghiera. Trova un’udienza, perché l’ultimo tentativo di Mahrez taglia l’ostacolo. Ancora e ancora per il Manchester City? .
  4. Il secondo tempo, minuto 94. Il City pompa i palloni in area di rigore e il Chelsea li butta via. La tattica non ha più importanza, le gambe sono diventate troppo pesanti per alcuni giocatori. .
  5. La seconda metà, il 90 ° minuto.
  6. Il secondo tempo, il minuto 90. Certo, una palla deve rotolare bene per il City e abbiamo una nuova partita. Foden è fortunato ai margini del piccolo rettangolo, ma non riesce a decidersi. .
  7. Secondo tempo, minuto 89. Ci avviciniamo strisciando al segnale di fine e così diventa ostile qua e là. .
  8. Gabriel Jesus del Manchester City diventa giallo nel secondo tempo, all’88 ° minuto
  9. Il secondo tempo, l’87 ° minuto, non la Manchester Week. Mercoledì, il Manchester United ha dovuto lasciare la European League per il Villarreal. I rivali cittadini saranno presto costretti a vedere il Chelsea mettere in aria il trofeo della Champions League? .
  10. Il secondo tempo, minuto 85. Aguero non usa un raro errore di James. La sua croce era attaccata ai guanti fradici. .
  11. Il secondo tempo, all’83 ‘, il Chelsea vince un grande minuto con un calcio di punizione a Half City. Dopo un colpo di Jorginho, i Cityzen possono ricostruire un attacco, ma il tempo stringe. .
  12. Secondo tempo, minuto 81. Se il punteggio rimane sullo 0-1, Guardiola dovrà spiegare la sua strana posizione. .
  13. Secondo tempo, minuto 80. Sostituzione al Chelsea, dentro Matteo Kovacic, fuori Mason Mount
  14. Secondo tempo, minuto 79. Il Chelsea è sotto pressione. Un nervoso Kovacic vuole scorrere i ranghi il più rapidamente possibile per aiutare con il salvataggio. .
  15. Il primo gol vince. Ha vinto la squadra che ha segnato per prima nelle ultime sei finali di Champions League. A meno che il sostituto Aguero non decida diversamente, stasera le cose saranno le stesse. . Il secondo tempo, il 77esimo minuto.
  16. Il secondo tempo, minuto 77. Sostituzione al Manchester City, dentro Sergio Aguero, uscita di Raheem Sterling
  17. Il secondo tempo, il minuto 74. Sterling fa clic su una palla profonda appena prima della linea di fondo a Jesus, ma va un po ‘oltre. La città deve fare i conti con possibilità così vicine. questo non è abbastanza. .
  18. Il secondo tempo, il 73 ° minuto.
Mostrali tutti
READ  "Speriamo di ottenere più di sei medaglie a Rio": il team belga attende con fiducia i Giochi di Tokyo | Giochi Olimpici (23-7 a 8-8)