QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il materiale è il nuovo standard per la casa intelligente e questi sono i vantaggi

Il collegamento di dispositivi domestici intelligenti di marche diverse è spesso – purtroppo – senza problemi. Ad esempio, devi acquistare un bridge speciale per le lampade Hue, mentre il termostato Nest funziona di nuovo tramite WiFi o Thread. Matter, precedentemente Project CHIP, è uno standard open source progettato per eliminare i problemi di compatibilità.

Connessione Smarthome: un gran casino

Coloro che sono attualmente alla ricerca di apparecchiature per la casa intelligente si perderanno nel labirinto di standard di connettività allentati per le apparecchiature per la casa intelligente. Naturalmente è possibile connettere i dispositivi a una rete Wi-Fi locale o collegandoli su brevi distanze tramite Bluetooth, ma in molti casi questa non è la strada preferita dai produttori di apparecchiature intelligenti. Le luci Hue, ad esempio, utilizzano il protocollo di controllo dell’attrezzatura Zigbee. Inoltre, puoi acquistare apparecchiature per la tua casa intelligente che supportano il protocollo Z-Wave, come gli interruttori Fibaro.

Questi standard separati hanno un importante svantaggio, perché non comunicano tra loro. I dispositivi abilitati Z-Wave in genere non possono gestire le apparecchiature Zigbee, e questo vale anche per le apparecchiature abilitate Wi-Fi o Bluetooth. Lo svantaggio è che devi controllare l’apparecchiatura su una piattaforma diversa per ogni standard, ma devi anche acquistare hub di comunicazione separati per apparecchiature con supporto Zigbee o Z-Wave. La casa intelligente dei tuoi sogni riceverà luci dagli interruttori Hue e Fibaro? Quindi hai bisogno di hub separati e non puoi controllare le luci direttamente tramite un’unica app, devi prima collegarle a una piattaforma in grado di alimentare tutte le apparecchiature, come Google Home.

Tuttavia, hai un problema lì, perché i sistemi di casa intelligente Amazon o Apple – altoparlanti e display intelligenti – non supportano entrambi i protocolli, ad esempio, e nel caso di Apple, HomePod non supporta nemmeno Zigbee o Z-Wave. Poiché i dispositivi Z-Wave e Zigbee non sono collegati al WiFi, il controllo della casa intelligente è sempre in esecuzione tramite i server dell’hub Zigbee o del produttore Z-Wave. Lo svantaggio di questo è che il supporto per questi hub, come si può vedere con il primo Hue Bridge di Philips, non è infinito e che nel tempo dovrai acquistare un nuovo bridge o hub per continuare a far funzionare la tua attrezzatura.

Il problema: lo standard della casa intelligente

Ci sono anche eccezioni, perché Nest Hub può, ad esempio, gestire vari standard di casa intelligente. Tuttavia, vuoi che tutti i dispositivi e le piattaforme parlino una lingua per semplificare il processo. Giusto Cosa Di serie, un progetto creato da Zigbee Alliance nel 2019 con il nome Project CHIP (Connected Home over IP). Con Matter, ora puoi chiedere a Siri o Alexa di controllare i dispositivi di Google, ad esempio. Ciò dovrebbe essere possibile senza che l’utente debba saltare attraverso vari cerchi.

Il materiale è il nuovo standard per la casa intelligente e questi sono i vantaggi
I prodotti con il logo Matter portano sempre il logo Matter

A differenza di Zigbee e Z-Wave, Matter non opera su una frequenza di rete specifica. Secondo la CSA (Connectivity Standards Alliance), lo standard di rete funziona con Bluetooth, WiFi, Ethernet e tramite il protocollo Thread supportato da molti prodotti Google. Inoltre, Matter funzionerà su piattaforme come HomeKit, Alexa, Google Assistant e SmartThings.

Aggiorna i piani da Google e Signify

La piattaforma è ampiamente supportata dai produttori di apparecchiature intelligenti, tra cui Amazon, Apple, Google, IKEA, Signify e Tuya. Un totale di 180 aziende partecipano allo standard. Google e Signify hanno già annunciato piani per il protocollo Matter.

Ecco come sono tutte le lampade Hue Ottieni supporto importante Dall’altra parte del ponte Hue, mentre le lampade WiZ di Signify mancano di un aggiornamento dell’articolo. Le luci WiZ che saranno sugli scaffali dei negozi da settembre 2021 riceveranno il supporto Matter in seguito. Google ha annunciato i suoi dispositivi con supporto per il tema, inclusi altoparlanti e monitor Nest, Nest Wifi e termostato Nest con il protocollo.

Il materiale è il nuovo standard per la casa intelligente e questi sono i vantaggi

I dispositivi che ricevono l’aggiornamento con supporto Matter possono fungere da ponte verso tutti i dispositivi Matter della casa, ad esempio Google Nest Hub 2, mentre i dispositivi Matter come Nest Thermostat o Philips Hue sono ora più facili da usare. Chiudi nelle reti di articoli. Ciò elimina efficacemente la necessità di hub o ponti separati per tali apparecchiature. Ecco un elenco di tutti i produttori che lanceranno prodotti nel 2021 che funzionano con il protocollo Matter:

  • Amazon (Alexa)
  • ASSA ABLOY
  • Comcast
  • Sistemi Esperrif
  • Sistemi di vigilia
  • Google (oa Nest)
  • Grundfos Holdings A/S.
  • Huawei
  • Tecnologie Infineon
  • studiare
  • Legrand
  • Nanoleaf (comprese le lampadine intelligenti)
  • Semiconduttore nordico
  • NXP Semiconductor
  • qorvo
  • Residenza
  • colpi
  • Schneider Electric
  • Significato (oa Philips Hue e WiZ)
  • modulo di silicio
  • Cose intelligenti
  • Somfy (compresi i sistemi di sicurezza)
  • STMicroelectronics
  • Texas Instruments
  • Tuya Smart (incluse luci e fotocamere intelligenti)
  • Ubisys
  • e liana
  • Gruppo Zumtobel

Nuovi dispositivi con materiale

In definitiva, Matter dovrebbe sostituire Zigbee e Z-Wave e sarà più facile portare a casa la smart e far funzionare le apparecchiature intelligenti in modo sicuro. Tuttavia, al momento, non è ancora stato raggiunto. La Connectivity Standards Alliance ha rilasciato lo standard a maggio e prevede di poter certificare i primi dispositivi Matter entro la fine del 2021 prima che possano essere trovati nei negozi. A quel punto, i primi aggiornamenti software dovrebbero essere implementati anche sui dispositivi che ricevono supporto Matter tramite un aggiornamento OTA.

Non è noto se Matter possa risolvere i problemi di casa intelligente per le apparecchiature Wi-Fi che non sono più supportate dal produttore dopo alcuni anni. Tuttavia, è un passo nella giusta direzione, con un protocollo aperto che rende più facile la comunicazione tra le apparecchiature: il futuro delle case intelligenti sembra molto più luminoso e, soprattutto, più user-friendly.

Avete suggerimenti o idee?

Questa settimana è argomento settimana Su Androidworld e tutto ciò che lo riguarda casa intelligente Per principianti. Puoi aspettarti tutto da noi nel campo di Android e smarthome. Dalle app alle telecamere WiFi, da Suggerimenti a utili hack. nel menu laterale a destra e anche su questa pagina Su Androidworld trovi tutti gli articoli di questa settimana. In questo modo avrai tutti i suggerimenti facilmente a portata di mano.

Androidworld è la più grande community Android nei Paesi Bassi e in Belgio. Quindi lo facciamo insieme! Hai una domanda sull’argomento di cui stiamo discutendo argomento settimana O solo idee o Suggerimenti? Fatecelo sapere nei commenti sotto questo articolo. Puoi anche inviarci un’e-mail a questo indirizzo e-mail o lasciare un messaggio a Sito di social network FacebookE il Instagram Sopra Twitter. Puoi anche farci domande tramite Questo gruppo di Telegram A partire dal Questo gruppo di segni. Preferiresti dare la mancia a un editore? Se potete!

Vuoi rimanere informato sulle nostre settimane tematiche? quindi scarica La nostra app per Android e seguici su Telegram Sopra Twitter. Controlla anche i file AW.community Per una panoramica dei membri AW più popolari.

READ  In questo modo, il tuo profumo avrà un buon profumo per tutto il giorno