QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il ministro degli Esteri belga vuole un portafoglio digitale per ogni cittadino entro il 2023 – IT Pro – Notizie

Il ministro di Stato belga per il digitale Mathieu Michel vuole che ogni belga sia in grado di utilizzare un portafoglio digitale entro il 2023. Sulla piattaforma, che ha soprannominato Smart Nation, devono essere disponibili una firma digitale, una carta d’identità, una patente di guida, un certificato di matrimonio e un visto.

Matthew Michel dice in Importanza del Limburgo Verrà sviluppata un’applicazione che consentirà a chiunque di recuperare le proprie informazioni di identità legittime, come una carta d’identità, una patente di guida o un certificato di matrimonio. L’app avrà anche una casella elettronica migliorata attraverso la quale vengono condivise le comunicazioni governative e uno sportello elettronico in cui è possibile richiedere i documenti governativi.

Attraverso il portafoglio digitale e le riforme, il Segretario di Stato vuole ridurre i costi della politica digitale del governo federale e rendere la pubblica amministrazione più efficiente per i cittadini. “Ci sono 1.200 siti federali. Il governo federale sta spendendo 1 miliardo di euro per la sua politica digitale. Questi costi dovrebbero diminuire”, sembra. “Inoltre, i cittadini non dovrebbero più vivere la gestione come un peso, ma come un aiuto di cui andare fieri”.

L’intero progetto dovrebbe costare 50 milioni di euro. Secondo Michel, il budget e gli elementi costitutivi sono già in atto. Dice di essere fiducioso che entro due anni sarà possibile dare a ogni belga l’accesso a un portafoglio digitale. Dovrebbe esserci comunque un’applicazione, ma il Segretario di Stato dice che potrebbe esserci anche un sito web per la consultazione dei documenti. Nessuna data specifica è stata annunciata per l’utilizzo della nuova piattaforma con la relativa app di accompagnamento.

READ  La Germania sospende l'autorizzazione per il gasdotto Nord Stream 2

L’Unione europea vuole che tutti gli Stati membri sviluppino carte d’identità disponibili elettronicamente. secondo i piani Introdotto all’inizio di quest’anno, sarà presto possibile utilizzare le prove digitali in alternativa alla copia cartacea in tutti i paesi europei.