QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il ministro giapponese del digitale colpisce nel segno: “Abbiamo vinto la guerra contro i floppy disk!”

Il ministro giapponese del digitale colpisce nel segno: “Abbiamo vinto la guerra contro i floppy disk!”

I floppy disk, o floppy disk, sono dischi di plastica sottili e flessibili con un disco magnetico su cui è possibile memorizzare dati digitali. È stato sviluppato alla fine degli anni ’60 dalla società tecnologica americana IBM. In origine era di 8 pollici (circa 20 x 20 cm, rosso). È stata la versione da 3,5 pollici ad avere un grande successo negli anni ’80 e ’90.

Per decenni, i floppy disk sono stati il ​​dispositivo di archiviazione dei dati di riferimento personal computer (leggi: desktop) da riporre e portare con te. L’ho incluso in uno slot nel case del tuo computer, così puoi iniziare ovunque in modo semplice ed economico. Un floppy disk di quell’epoca aveva una capacità di memorizzazione di 1,4 MB, che è limitata dagli standard odierni. La memory stick da 32 GB è compatibile con 22.000 di questi dischi.

Nel 1998 il floppy disk subì il primo colpo quando il produttore di computer Apple lanciò un nuovo modello di iMac senza slot nel case del computer. Anche altri produttori hanno effettuato il passaggio. Da allora i floppy disk sono stati sostituiti da CD-ROM riscrivibili, chiavette USB, dischi rigidi esterni e ora soprattutto dallo spazio di archiviazione online in… nuvole. Nel 2011 Sony, il più grande produttore di floppy disk, ha smesso di produrli.

I CD non sono completamente scomparsi dall’immagine del nostro computer. Basta guardare l’icona “Salva” sullo schermo.

READ  Secondo la recente classifica OCSE, l'onere fiscale non è così alto come in Belgio | Capitale