QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il modo più efficace per coltivare cannabis

(Annunci)

(Annunci)

(annunci)

Sembra che le prove sull’erba inizieranno nel 2021. I 10 produttori selezionati coltiveranno quindi cannabis su scala abbastanza ampia per i caffè di 10 comuni selezionati. Ciò ha portato le menti dei nostri coltivatori a pensare: qual è il modo più efficiente per i coltivatori di cannabis autorizzati per non dover prendere in considerazione il numero di piante? Li abbiamo trovati. Chissà, potrebbe essere d’aiuto anche a te!

Non si sa ancora chi saranno i prossimi coltivatori dei dieci caffè comunali selezionati. Ma non c’è dubbio che dovranno produrre molte erbacce forti e una varietà. Se producono pochissima erba, erba molto debole o nessun tipo diverso di erba, le caffetterie non saranno in grado di soddisfare la domanda dei loro clienti e continuerà ad esserci un vivace mercato nero per l’erba. Abbiamo dato una mano ai coltivatori dello stato e abbiamo pensato attentamente al modo più efficiente per coltivare.

mare verde

Suggerimento n. 1 per la coltivazione della cannabis di stato: coltivalo in un mare di verde. Foto: Canna oscura, Shutterstock.

Fortunatamente, come coltivatore con licenza statale, non devi preoccuparti del numero di piante. Quindi puoi tranquillamente andare a prendere mare verde Andare. Ciò significa che stai coltivando molte piante di cannabis per metro quadrato. Questa zona in forte crescita presenta alcuni importanti vantaggi in termini di efficienza. In Sea Of Green, le singole piante non crescono molto grandi. Se li disponi in lunghe file, puoi raggiungerli facilmente per i necessari lavori di ispezione, addestramento e potatura.

Ma il più grande vantaggio di Sea Of Green è, ovviamente, che le piante non devono crescere a lungo, quindi puoi raccoglierle presto. Grazie al suo breve ciclo di vita, ha anche un rischio ridotto di parassiti, funghi e malattie delle piante. Non c’è differenza tra le erbacce stesse se provengono da 100 piccole piante di cannabis o da 15 grandi alberi. Quindi il nostro primo consiglio per i coltivatori statali è: scegli un Sea Of Green ben fornito!

READ  La causa della diffusione del virus Corona tra gli allevamenti di visoni non è stata trovata

crescere con la mente

Suggerimento n. 2 per la coltivazione della cannabis di stato: mantieni le piante madri in crescita e coltivale con le tue talee. Foto: Kee Camacho, Shutterstock

Se fai tutto legalmente, puoi facilmente crearne uno tuo piante madri occupazione scarti tenersi al passo. Ciò consente di risparmiare sui costi perché si dispone di una scorta infinita di impianti, ma ha anche vantaggi in termini di versatilità ed efficienza. Conservando alcune piante madri di diversi ceppi di cannabis, puoi sempre creare nuove piante di cannabis da diversi ceppi di cannabis.

Anche le talee della stessa pianta madre sono geneticamente identiche. Ciò significa che le piante cresceranno in modo uniforme in modo che le piante non sporgano al di sopra del proverbiale livello del suolo così rapidamente. Quindi i bulbi da coltivazione possono essere appesi all’altezza ottimale, in modo che tutti i germogli ricevano la luce ottimale e perdano meno luce possibile.

L’ultimo grande vantaggio dei ritagli quando si tratta di una produzione efficiente è che i ritagli sono già maturi, anche se sono ancora giovani. La talea ha la stessa età della pianta madre, il che significa che le talee possono essere inserite nei fiori quasi immediatamente. scarti allungare Anche meno della pianta di cannabis dal seme nel passaggio alla fase di fioritura. Questo rende anche più facile la possibilità di successo per Sea Of Green ;-). Il secondo consiglio della CNNBS per i coltivatori statali: fai le tue talee!

Il ladro e il top!

Suggerimento n. 3 per la crescita delle infestanti: ferma la fase di crescita e rimuovi i rami più bassi per una resa maggiore e meno potature.

Naturalmente, come agricoltore statale, non puoi aspettarti un raccolto massimo se non ci dedichi le ore necessarie. In particolare, Sea Of Green ha un fogliame denso dove c’è luce occupazione cade, ma difficilmente attraverso suono. Di conseguenza, i rami inferiori non ricevono sempre abbastanza luce per crescere in bei germogli duri e dovranno essere rimossi. Ciò assicura che tutta l’energia vada alle gemme superiori e fa anche una grande differenza per il lavoro di taglio durante la raccolta. Quindi molto importante per l’efficienza!

READ  Il presidente di GGD Rovoet: "I giovani possono essere vaccinati quest'estate...

Puoi fare ladri con le piante di cannabis in circa la seconda settimana dopo aver posizionato a Schema luci 12/12. Quindi puoi stimare correttamente quali picchi raggiungeranno la parte superiore del fogliame in Sea Of Green e quali non raggiungeranno quell’altezza. Tagliare tutte le piante almeno una volta prima di entrare nella fase di fioritura raddoppia il numero di germogli e aumenta significativamente la resa totale. Suggerimento 3: piante da rapina e canapa superiore per meno tagli e più raccolto!

Vai a Hydro

Consiglio per la coltivazione della canapa di stato n. 4: coltivare idrologicamente su lana di roccia (e organicamente sul terreno per gli appassionati).

Sebbene ci sarà ovviamente anche un’enorme richiesta di erbe coltivate biologicamente, l’idroponica su lana di roccia è chiaramente più efficiente quando si tratta di resa e manutenzione. Un’agricoltura efficiente non riguarda solo la produttività per watt all’anno, ma anche il mantenimento dei costi più bassi possibile. La coltura idroponica è più efficiente sotto entrambi gli aspetti.

C’è diversi sistemi idrici, ma consigliamo il verde mare su lastre di lana di roccia per le fattorie demaniali. Il sistema di gocciolamento automatico assicura che tutte le piante ricevano acqua a sufficienza, risparmiando ore di lavoro. Inoltre, le piante di cannabis crescono più velocemente nei sistemi idroponici rispetto alla terraferma, il che significa che la raccolta può avvenire più velocemente. Anche la resa delle piante di cannabis coltivate in sistemi idroponici è generalmente migliore. Come coltivatore governativo con un sistema idroponico, puoi nutrire le tue piante di cannabis per misurarle e aspettare solo qualche giorno alla fine per sciacquarlo. se quello Assolutamente Tutto ciò che serve…

READ  La donna ottiene il vaccino sbagliato a Telin: "È andato storto, ma... (Lil)

Le lastre per alimenti vegetali in lana di roccia e minerali sono molto più economiche da acquistare. Fornisce anche molta resistenza al suolo. Infine, è più facile mantenere pulita la coltura idrologica e quindi meno suscettibile a insetti, funghi e parassiti. Il nostro quarto consiglio: coltiva in modo idrologico (ma mantieni anche una cultura organica sul terreno per gli appassionati).

la mia kweeklamp .cup

Suggerimento n. 5 per la coltivazione della cannabis di stato: la luce è il peso, approfitta del sole e delle luci di coltivazione a LED.

È chiaro che coltivare la canapa indoor sotto la luce artificiale come attualmente non è molto efficace. Un coltivatore autorizzato può fare un’enorme differenza utilizzando la lampada da coltivazione più grande del mondo. Dopotutto, questo non va per qualcosa tutti i giorni. Ne stiamo parlando ovviamente il Sole. In estate, le piante di canapa possono essere coltivate in serra senza luce artificiale. Ma usando una serra e coltivando luci, la luce del sole può essere utilizzata tutto l’anno. utilizzo Lampada LED Quiklampine Per ottenere la massima efficienza.

Ovviamente dovrebbe essere una serra oscurità profonda Può crescere perché altrimenti non arriverà molta fioritura. Anche la serra dovrà essere riscaldata in inverno, ma questo vale anche per i vivai indoor. Suggerimento 5: la luce è peso, quindi approfitta del sole e delle luci di crescita a LED.

anidride carbonica (CO2)

Suggerimento n. 6 per la coltivazione della cannabis di stato: punta alla massima resa e aggiungi CO2. Foto: SEATOCK, Shutterstock

Le piante di canapa hanno bisogno di luce, acqua, nutrimento e saziare Dal cielo per crescere e fiorire. Le piante possono semplicemente rimuovere quest’ultima dall’aria, perché in media contiene già circa 300 parti per milione (parti per milione) di anidride carbonica.

Tuttavia, le piante di cannabis producono molte erbacce quando aumentano la concentrazione di anidride carbonica nell’aria a circa 1.200-1.500 parti per milione. Questo è ovviamente facilmente possibile in una serra utilizzando un generatore di anidride carbonica. Anche i generatori di anidride carbonica a volte producono calore, ma questo può essere un vantaggio in inverno. Inoltre, a causa dell’anidride carbonica, le piante di cannabis possono resistere anche a temperature più elevate.

Ovviamente, come coltivatore statale (proprio come ogni coltivatore segreto, ovviamente), devi tenere in considerazione l’equilibrio tra la quantità di luce, umidità, temperatura e concentrazione di CO2 nella stanza di coltivazione. Oh sì, le piante infestanti non hanno bisogno di anidride carbonica di notte. Il nostro consiglio finale per i coltivatori di campagna in erba: aggiungi CO2 alla tua grow room per un raccolto extra pesante.

[Openingsfoto: Canna Obscura, Shutterstock]

(annunci)