QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il negoziatore russo: “Pochissimi progressi per l’incontro Putin-Zelensky”

Martedì il negoziatore russo Vladimir Medinsky (a sinistra) e il negoziatore ucraino David Arachhame (a destra) durante i negoziati a Istanbul. © AP

Il negoziatore russo Vladimir Medinsky ha affermato che un accordo tra Ucraina e Russia non è ancora in vista. Medinsky ha affermato che i negoziati non hanno compiuto progressi sufficienti per tenere un incontro faccia a faccia tra il presidente ucraino Zelensky e il suo omologo russo Putin. Il negoziatore ucraino David Arachhamiya ha affermato all’inizio della giornata che sono stati compiuti progressi sufficienti.

Secondo David Arashamja, la bozza dei documenti del trattato di pace tra i due Paesi è già in fase avanzata. Ha aggiunto che ciò ha reso possibile un incontro tra i due presidenti – “con un’alta probabilità in Turchia”.

Leggi anche. Dopo il ritiro russo segue la dura realtà: il villaggio dove gli orrori della guerra si vedono ovunque per le strade (+)

Agenzia di stampa russa RIA Novosti Sabato ho riferito che la Russia vuole continuare i negoziati con l’Ucraina in Bielorussia, ma l’Ucraina non vuole. “Per qualche motivo, questo è scomodo per loro, o c’è un altro motivo”, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov in un’intervista alla televisione bielorussa. Ha detto che i colloqui con l’Ucraina non sono stati facili. “Ma la cosa più importante è che continuino a lavorare”. Le trattative proseguiranno lunedì.

READ  Esperti: "Una persona con morte cerebrale su cinque è sveglia...