QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il nuovo algoritmo aiuta a rilevare le allergie nei bambini

Il nuovo algoritmo – sviluppato da UMC Groningen, dall’Università di medicina di Hannover e dalla società di intelligenza artificiale MIcompany – consente di diagnosticare le allergie più facilmente e possibilmente prima. Ad oggi, sono stati utilizzati vari metodi, come un esame del sangue, per diagnosticare le malattie allergiche nei bambini. L’algoritmo utilizza l’intelligenza artificiale per diagnosticare le allergie.

La diagnosi di allergie nei bambini piccoli è spesso difficile. La necessità di prevedere il rischio di sviluppare malattie allergiche è particolarmente importante per i bambini piccoli che non sono ancora entrati a scuola. Tuttavia, è difficile diagnosticare una condizione come l’asma, l’eczema o la febbre da fieno nei bambini, afferma il professor Gerard Koppelmann, pneumologo pediatrico presso l’UMCG e promotore del progetto.

Koppelman: “I bambini piccoli hanno spesso brevi malattie i cui sintomi possono assomigliare a una condizione allergica, come attacchi di mancanza di respiro o frequenti raffreddori. E poi è difficile diagnosticare una malattia allergica cronica”.

Marcatori del DNA nelle cellule nasali

L’algoritmo sviluppato all’UMCG aiuta a raggiungere una diagnosi più precoce e migliore. Per questo sono stati analizzati grandi set di dati sul DNA umano: il Groningen Institute for Research on Asthma and Chronic Obstructive Pulmonary Disease (GRIAC) dispone di dati sul DNA di cellule del sangue e nasali dei partecipanti alla National Birth Cohort.

Analizzando i dati del DNA su larga scala, i ricercatori hanno trovato tre marcatori del DNA nelle cellule nasali che determinano lo sviluppo di un paziente allergico. Sono stati in grado di dimostrarlo Questi tre marcatori del DNA Sono associati a una risposta infiammatoria nelle cellule del naso. Sulla base di tre marcatori del DNA, il nuovo algoritmo può calcolare un punteggio di rischio per la malattia allergica e utilizzarlo per fare una diagnosi.

READ  Elaborazione di shock e dolore con video falsi di persone care defunte. metodo promettente

L’attuale algoritmo è stato sviluppato per i sedicenni. “Sebbene questa scoperta sia un importante passo avanti nell’applicazione dell’intelligenza artificiale per la diagnosi delle allergie, in futuro dobbiamo adattare il nostro algoritmo per un gruppo di età più giovane”, ha affermato Koppelman. In futuro, vuole utilizzare l’algoritmo per diagnosticare le allergie nei bambini piccoli con un tampone nasale.

Un’alternativa agli esami del sangue

Ad esempio, la diagnosi di disturbi allergici nei bambini può essere effettuata mediante un esame del sangue o un test di funzionalità polmonare (nel caso dell’asma), ma spesso questo test di funzionalità polmonare non è possibile per i bambini fino a sei anni di età. Se si sospetta la febbre da fieno, viene spesso eseguito un esame del sangue o un test cutaneo.

il professore. Il dottor Gerard Kopelman ritiene che la diagnosi di allergia nei bambini potrebbe quindi diventare più delicata ed efficace sviluppando un test del tampone nasale basato sui tre marcatori del DNA identificati nel presente studio.

E questo è urgentemente necessario, perché negli ultimi 50 anni il numero di pazienti affetti da malattie allergiche è aumentato rapidamente. Così forte che i ricercatori prevedono che anche la metà della popolazione europea ne soffrirà entro il 2030. Ciò significa che condizioni come l’asma, l’eczema o la febbre da fieno, come malattie infantili molto comuni, sarebbero meglio prese prima che diventino un peso eccessivo sulla qualità della vita dei pazienti e sul sistema sanitario.