QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il nuovo anno non migliora subito per Biershott, il Genk segna quattro volte | Jupiler Pro League 2021/2022

Il Racing Genk ha iniziato il 2022 come ha concluso il 2021: con una vittoria convincente. In assenza della Scarpa d’Oro Paul Onwacho, Junya Ito ha partecipato a tre dei quattro gol di Genk. Per Bierchut si tratta della sesta sconfitta consecutiva.

Genk-Berchot in poche parole:

  • Momento chiave: A una quindicina di minuti dalla fine, Beerschot ha la sua prima grande occasione nella partita, ma Avenatti vede Vandvoordt parare per 2-1. Due minuti dopo Bungonda ha segnato il 3-0 con un calcio di rigore e la partita è finita.
  • uomo partita: In assenza del Golden Boot Onwacho, Junya Ito ha guidato i padroni di casa. Ha segnato e fatto un passaggio decisivo e chiamato per un calcio di rigore. Un bacio dall’insegnante e un posto davanti a te.
  • distinto: Wouter Biebauw ha fatto il suo debutto a Beerschot all’età di 37 anni. Con quattro gol subiti non si può certo parlare di successo, anche se l’esperto portiere ha evitato una serie di gol.

Guarda i gol di Genk-Birchot (4-1)

Genk Waltz in modalità salvataggio su Mac Bearshot

può andare storto. Circa un anno fa, Beerchot si vantava ancora nelle sue prime quattro partite, ma nel giro di un anno è rimasto completamente indietro in classifica e questa stagione è la sua ultima desolazione con soli 9 punti in 20 partite. Nel 2022 Beerchot deve alzarsi in piedi e poi non c’è avversario migliore di quello contro cui ho vinto due volte anche in quell’anno terribile.

Anche Beerschot ha creato il primo pericolo rimbalzando su Holzhauser, ma poi è stato Genk a segnare davvero il tempo. Ito prese il controllo solo per quanto poteva. Dopo un passaggio calcolato su palla di Hrosovsky e un facile attaccante sotto porta, il Genk è stato 2-0 dopo mezz’ora.

Nello spogliatoio, Bierchot sembrava aver ritrovato un po’ di coraggio e ha dato i suoi frutti. Avenatti si è reso pericoloso quasi subito e questa volta gli ospiti hanno potuto continuare ancora un po’ i loro sforzi. Genk lo lasciò andare con noncuranza e dovette essere svegliato scosso per riavviare il motore.

Genk mette i punti sulla i nel campo dei ricchi

La sveglia è arrivata quando Shankland ha mandato in area di rigore il fratello dell’attaccante Avenatti. Lo spotter Vandevoordt ha tirato fuori un 2-1 dalla sua porta ed è stato un segnale per Genk per premere di nuovo. In men che non si dica Ito si trova dall’altra parte a scherzare con De Smit, che purtroppo ha abbattuto i giapponesi. La palla colpisce un calcio e Bongonda non esita un attimo a mettere in corner il 3-0.

Gli ospiti riescono a salvare un’ultima volta grazie a un tiro ben articolato di Nobisi, ma Genk deve farlo e piazzare gli i-points. I sostituti Oyen e Németh hanno assunto senza sforzo i ruoli di annunciatore e regista e hanno segnato il punteggio finale di 4-1 sul tabellone.

Un inizio anno doloroso per Biershott, vedendo le nuvole sempre più scure ogni settimana sul fiume Kiel. A Genk sembra improvvisamente molto meglio dopo 10 su 12. Un quinto è a portata di mano, ma il board di Genk è senza dubbio alla ricerca di qualche posizione più in alto.

  1. Il secondo tempo, al 94′, il gioco è finito
  2. Secondo tempo, minuto 93. Genk non dovrebbe andare troppo in profondità con Berchot. Beerschot può ancora decollare, ma poi la partita è definitivamente finita. Genk vince la sua prima partita del nuovo anno, mentre sembra che sarà un anno molto difficile per Bearshot. .
  3. Un gol nel secondo tempo, al 92′, di Andras Nemeth, giocatore del KRC Genk. 4, 1.
  4. Secondo tempo, minuto 91. Il sostituto Nemeth fa il suo ruolo. Se c’erano dei dubbi sul tuo gene, venivano dissipati professionalmente. Németh è solo tra le linee, ma non ha molto tempo per spingere Biebauw sul 4-1. .
  5. Secondo tempo, minuto 89. Sostituzione in KRC Genk, entra Angelo Preciado e Daniel Muñoz.
  6. Secondo tempo, minuto 89. Sostituzione in KRC Genk, entra András Németh, esce Ike Ugbo
  7. Secondo tempo, minuto 88. Al-Nubisi con l’onore di salvare per Bershot. Bearshot è in realtà ancora sul tabellone dei punteggi! Suzuki prosegue bene sulla sinistra, restituisce bene la palla a Nobisi e colpisce con precisione la palla accanto a Vandevoordt in porta: 3-1! .
  8. Un gol nel secondo tempo, all’88’, di Marius Nobisi van Berchot. 3, 1.
  9. Cartellino giallo per Ramiro Vaca van Berchot nella ripresa, all’86° minuto
  10. Secondo tempo, minuto 85. Sia Torrente che Stork stanno ancora apportando modifiche nella fase finale, ma queste sembrano essere modifiche nelle statistiche. Il risultato qui è coerente come il risultato del test corona di Eupen. .
  11. Secondo tempo, minuto 84. Sostituzione a Berchot, ed entrano Marius Nobisi e Raphael Holzhauser.
  12. Secondo tempo, minuto 84. Sostituzione in KRC Genk, Luca Oyen dentro, Junya Ito fuori
  13. Secondo tempo, minuto 84. Sostituzione in KRC Genk e Carlos Cuesta dentro Luteo Bongonda
  14. Secondo tempo, 82° minuto.
  15. Secondo tempo, minuto 80. Biebauw previene il peggio. Jenk ci sta giocando ora! Eto’o contrattacca e mette Ogbo sulla strada per Pipao, ma con la sua ultima reazione di mano spinge la palla in angolo! .
  16. Un gol su calcio di rigore nel secondo tempo, al 78′ di Teo Bungonda, giocatore del KRC Genk. 3.0
  17. Secondo tempo, minuto 78. Bongonda toglie ogni dubbio! Bongonda manda Biebauw fuori strada e mette a lato lo 0-3 secco. Genk sembra incapace di sfuggire alla vittoria, mentre le nuvole sopra Kiel stanno diventando un po’ più scure. .
  18. Il secondo tempo, minuto 77. La palla va subito! Eto’o si tuffa in area di rigore dalla sinistra e gioca con l’avversario prima di irrompere in area. Lì viene agganciato e così la palla va in punta. .
  19. Vandvoordt mantiene l’Avenatti sul 2-1! Non 3-0, ma quasi 2-1! Shankland manda Avenatti ai sedici, ma non riesce a prendere la palla su Vandevoordt che esce alla velocità della luce! . Secondo tempo, 76° minuto.
READ  LIVE: Rafael Nadal batterà il record del Grande Slam nella finale degli Australian Open di oggi? | Open d'Australia