QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il nuovo farmaco previene la trasmissione dei parassiti della malaria

Una delle malattie infettive più importanti

La malaria è una delle malattie infettive più importanti del nostro tempo, che colpisce più di 200 milioni di casi e più di 600.000 decessi all’anno. I bambini piccoli in Africa, che hanno scarso accesso all’assistenza sanitaria, sono particolarmente a rischio di contrarre la malaria. I parassiti che causano questa malattia sono diffusi da persona a persona solo dalle zanzare. Una prevenzione altamente efficiente della malaria è fondamentale per ridurre l’onere globale.

TB31F.anticorpo

Il nuovo farmaco, un anticorpo chiamato TB31F, è stato scoperto da un team di scienziati a Nimega. Hanno condotto uno studio preliminare sugli esseri umani con la PATH Malaria Vaccine Initiative. A 25 volontari sani è stato somministrato TB31F, che è risultato sicuro e non causa effetti collaterali significativi. Quindi i ricercatori dell’Unità Malaria di Radbodomic hanno determinato l’effetto di TB31F nel sangue dei volontari sulla trasmissione del parassita alle zanzare.

Il processo è al di fuori del corpo

In questo laboratorio, i ricercatori nutrono le zanzare coltivate con i parassiti della malaria coltivati. In questo modo, imita la trasmissione dell’infezione dalle persone infette alle zanzare. È stato riscontrato che l’integrazione di sangue volontario con TB31F ha prevenuto completamente l’infezione da zanzara. I ricercatori stimano che una singola iniezione di TB31F può prevenire la trasmissione da uomo a uomo delle zanzare durante l’intera stagione della malaria in molte parti del mondo. Combinato con altre misure, TB31F può essere uno strumento prezioso nella lotta contro la malaria.

Niente più distribuzione

“La cosa speciale è che questo anticorpo funziona effettivamente al di fuori del corpo umano”, spiega il microbiologo medico Matthew McCall di Radbodomic. Dopo essere stato iniettato nel corpo umano, l’anticorpo rimane nel sangue per alcuni mesi, ma in realtà non fa nulla, anche se qualcuno ha la malaria. Solo quando una zanzara punge e succhia il sangue contenente sia il parassita della malaria che l’anticorpo, l’anticorpo assicura che il parassita non possa riprodursi nella zanzara. Ciò impedisce al parassita di diffondersi ulteriormente e di causare nuove condizioni.

READ  I collezionisti mobili volevano partecipare alla MS Collection Week