QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il Parlamento europeo vuole vietare le batterie fissate saldamente agli smartphone – Power gadgets – News

Il Parlamento europeo vuole vietare che le batterie siano saldamente attaccate agli smartphone nei prossimi anni. Il Parlamento ha approvato a larga maggioranza una mozione sull’argomento. Segue la consultazione con gli Stati membri.

Secondo le nuove regole, i consumatori dovrebbero essere in grado di sostituire facilmente e in sicurezza le batterie nei nuovi smartphone a partire dal 2024. Paesi parlamentari† Batterie fortemente legate, Proprio come fa il leader di mercato Samsung, non è più consentito. Non è noto se il modo in cui Apple, tra l’altro, sigilla la custodia e le parti con viti non standard, rientri nella definizione di “facile e sicuro”.

Lo scopo di queste misure è facilitare il riciclaggio delle batterie e rendere così l’Europa meno dipendente da altri paesi per le materie prime. Inoltre, le batterie svolgono un ruolo importante nella transizione energetica ed è importante sostenere il diritto alla riparazione, affermano i deputati.

Le regole si applicheranno non solo agli smartphone, ma anche alle e-bike e agli scooter elettrici, ad esempio. Inoltre, i produttori devono mappare la catena di approvvigionamento e i rischi ad essa associati. Molte batterie contengono materie prime che spesso provengono da uno o più paesi e possono essere aree di conflitto.

La mozione ha ricevuto 567 voti a favore, mentre 67 deputati hanno votato contro e 40 deputati no. Pertanto, la proposta è stata il punto di partenza per i negoziati con gli Stati membri per l’adozione di norme legislative. Di conseguenza, non è ancora noto come saranno le regole finali.

READ  ABVV vuole abbassare l'età del pensionamento anticipato a 58 anni