QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il più grande corona play in Italia: il Ciclocross è solo a metà delle qualificazioni ai Mondiali

Corona ha fermato la rosa belga della Coppa del Mondo, ma l’Italia? La selezione per i Mondiali di Ciclocross è stata dimezzata in un colpo solo. Ciò potrebbe essere dovuto a un ciclista senza nome o esattamente a un’infezione da corona nel ciclista.

L’Italia aveva programmato di andare negli Stati Uniti con un totale di dodici corridori o piloti di ciclocross per il Campionato del Mondo di Ciclocross. La Federazione Italiana ha comunicato che uno dei 12 atleti è stato confermato essere contagiato dal Covit-19. La persona in questione è isolata con contatti ad alto rischio.

Uno dei candidati, Jakob Dorigoni, ha confermato a Cyclocross Social che i corridori in isolamento e i corridori non parteciperanno al Campionato del Mondo di Ciclocross. Questo vale per Torriconi, Tomazo Cafury, Luca Balletti, Samuel Schapini, Valentina Corvey e Gaya Rialini.

Ciò significa che la selezione originale di dodici è ora solo sei selezioni. Eva Legner, il nome italiano più famoso, viaggiò negli Stati Uniti, accompagnata da Lucia Pramati, Sylvia Persico, Federica Venturelli, David Donetti e Samuel Leon.

READ  Supermercato italiano Vicobox ora con il tuo sconto a casa