QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il ponte canadese al confine con gli Stati Uniti rimane chiuso nonostante l’intervento della polizia

I manifestanti nella città di confine canadese di Windsor stanno ancora bloccando l’Ambassador Bridge vicino al confine con gli Stati Uniti.

La polizia ha iniziato a evacuare il ponte sabato e da allora ha rimosso la maggior parte delle auto e dei camion. Ma centinaia di persone si rifiutano di lasciare la principale rotta commerciale tra il Canada e gli Stati Uniti.

Il portavoce della polizia di Windsor Jason Belair ha detto che l’obiettivo era di evacuare pacificamente il ponte. Sabato non ci sono state segnalazioni immediate di arresti.

Mostra fermata

I camionisti della cosiddetta Freedom Caravan hanno bloccato da lunedì il ponte sull’importante rotta commerciale tra l’Ontario e lo stato americano del Michigan, oltre ad altri due importanti valichi. Il blocco sta creando problemi, soprattutto nel settore automobilistico, a causa dell’interruzione della fornitura dei pezzi di ricambio. Venerdì, un giudice ha stabilito che il blocco dovrebbe essere revocato, ma poco dopo la scadenza sono arrivati ​​altri manifestanti.

Sabato (ora locale) in un incontro con i suoi massimi consiglieri, il primo ministro canadese Justin Trudeau ha sottolineato che i valichi di frontiera “non possono e non rimarranno chiusi” e che “tutte le opzioni rimangono sul tavolo”, afferma la dichiarazione. Il primo ministro ha affermato venerdì che qualsiasi dispiegamento militare è “l’ultima risorsa” che “deve essere evitata a tutti i costi”.

READ  Esattamente 10 anni fa, la nave da crociera Costa Concordia affondò: "Vai, maledizione!" | all'estero