QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il Porto regala il Club Brugge ai quarti di finale di Champions League | UEFA Champions League 2022/2023

Metti i piedi per terra. Dopo quattro notti di sogni in Champions League, anche il Club Brugge ha dovuto fare i conti con una grave battuta d’arresto. Contro il Porto ora sono arrivato 0-4 all’andata come un rimbalzo in faccia. Poco dopo l’intervallo, Blauw-Zwart perde un’occasione unica per pareggiare sprecando due rigori. La vittoria del girone non è ancora entrata, fortunatamente si qualifica. “Vogliamo ancora vincere il girone”, Simon Mignolet accetta la sfida.

Club Brugge – Porto in breve:

  • Momento dettagliato: Subito dopo il secondo tempo, la palla è andata a posto per il Club Brugge. I calci di Hans Vanaken sono troppo deboli, ma la sua squadra ha una seconda possibilità per segnare l’1-1. Noah Lang chiede un rigore… e sbaglia anche.
  • uomo partita: Mehdi Tarimi, attaccante del Porto, segna due gol. Con 7 gol in totale, ora può definirsi il capocannoniere iraniano in Champions League.
  • notevole: Il Club Brugge deve rinunciare al suo sogno di finire per primo la fase a gironi senza segnare un autogol. Anche eventuali vincitori come Juventus o Manchester United non potrebbero mai farlo.

Porto è pieno di opportunità

L’allenatore del club Karl Hofkins si aspettava che il Porto aspettasse, ma niente potrebbe essere più lontano dalla verità. E gli ospiti hanno giocato senza paura e hanno fermato le spalle del campione del Belgio per il muro.

Guadagni sorprendenti per il Brugge: le scene non erano nitide a Porto. E Yustaccio, Uribe, Taremi e Galino sbagliano tutti il ​​gol.

Nel mezzo, il portiere del Porto Diogo Costa è intervenuto bene quando Skov Olsen ha voluto mettere un pallone sulla biglia del Gutgla.

Solo mezz’ora dopo, Simon Mignolet ha dovuto girare per la prima volta in una campagna di Champions League. Dopo aver perso palla, Ottavio Taremi ha giocato magnificamente. L’attaccante iraniano ha girato magnificamente la palla fino al punto più lontano: 0-1.

Il Club Brugge cercava una risposta, ma il Porto si è difeso in modo aggressivo. Una volta che Lang riuscì a superare i portoghesi. Vanaken non è passato perché era in fuorigioco?

Noa Lang ha giocato la sua prima partita in Champions League quest’anno.

Il club si rovescia con i rigori

Dopo alcuni minuti di intervallo, l’arbitro ha dovuto avvicinarsi al suo schermo. Lì ha visto come Michel ha dovuto prendere alcuni calci in area di rigore. Calcio di rigore contro il Club Brugge.

Vanaken si è messo dietro la palla, ma ha tirato molto male. Fortunatamente per il capitano, il portiere ha lasciato il Porto molto presto, il club ha avuto una seconda possibilità per pareggiare.

Si è verificato anche un errore. Il tiro di Noa Lang – che ha debuttato in questa stagione in Champions League – è stato più forte, ma Diogo Costa ha scelto lo stesso corner.

Dopo che il calcio di rigore è stato sbagliato, il Club Brugge si è coperto il naso. In meno di quindici minuti, Mignolet ha dovuto rinunciare altre 3 volte. Il Porto ha rovesciato il Brugge molto facilmente.

Nell’ultima fase, Gotgla ha cercato di calmarsi, ma i suoi sforzi non hanno avuto forza. Con 0-4 sul tabellone, il Club Brugge ha assaporato la propria medicina.

Martedì prossimo, la squadra di Karl Hofkins chiuderà la fase a gironi con una partita a Leverkusen. La posta in gioco resta: Nero e Blu possono vincere il Gruppo B. Il biglietto per 1/8 di finale era già arrivato.

Simon Mignolet: “Il Porto meritava di vincere”

Simon Mignolet (portiere del club): “La partita è iniziata dura per noi. Dopo un gol stupido siamo rimasti indietro nei tempi. Il Porto poteva essere in agguato in contropiede e ha giocatori perfetti per questo. Il rigore è arrivato perfetto, ma non ci siamo accorti del momento. Sera no, Il Porto è un vincitore meritato, dobbiamo accettarlo”. Non durerà a lungo. Vogliamo ancora qualificarci come il vincitore del girone”.

Kasper Nielsen (centrocampista): “Se convertiamo un rigore saliamo ancora e ancora. Ho ancora quella sensazione. Mentalmente è stato un sacrificio. In queste partite bisogna cogliere queste occasioni. Abbiamo avuto un problema con i lanci lunghi del Porto, a volte ce l’abbiamo fatta. È molto facile.”

Se avessimo trasformato un rigore, saremmo saliti ancora e ancora.

Kasper Nielsen
  1. Il secondo tempo, al 93′, il gioco è finito
  2. Secondo tempo, minuto 93. Fine: 0-4. Il Club Brugge non è ancora riuscito ad assicurarsi il primo posto nel Gruppo B di Champions League. Il punto era sufficiente, ma ha gestito un biscotto tutto suo. Dopo aver vinto 0-4 a Porto, i portoghesi si sono vendicati con gli stessi numeri a Bruges. Hans Vanaken e Nu Lang hanno entrambi sbagliato un rigore nel secondo tempo. Successivamente, il Club Brugge è stato sfruttato dal Porto. Simon Mignolet, imbattuto in Champions League fino a stasera, ha dovuto girare altre 3 volte. La sua difesa è fallita. Nell’ultima fase, Jutgla ha cercato di mitigare, ma i suoi sforzi erano troppo deboli per sopravvivere alla guardia ospite. Martedì prossimo, il Club Brugge concluderà la fase a gironi con una partita a Leverkusen. La posta in gioco rimane: Nero e Blu possono vincere il Gruppo B. Il biglietto per 1/8 di finale era già arrivato. .
  3. Secondo tempo, minuto 92. Colpo di testa di maggiore. Vanaken Meijer trova indipendente. L’olandese non riesce a scuotere la testa sul calcio di punizione, il pallone va solo troppo lontano. .
  4. Il secondo tempo, il 90° minuto +2 minuti. La direzione della gara sta ancora lavorando per continuare la lotta del Club Brugge. .
  5. Secondo tempo, minuto 88. Sostituzione al Porto, dentro Rodrigo Conceicao, fuori Evanelson.
  6. Secondo tempo, minuto 88. Forza, azzurri. I tifosi del club sono ancora positivi.
  7. Secondo tempo, minuto 88. Sostituzione al Porto, Tony Martinez dentro, Pepe fuori
  8. Secondo tempo, minuto 86. Rodrigo Conceicao sarà presto in squadra. Figlio? Figlio. .
  9. Secondo tempo, minuto 86. Jutgla con il riccio. Jutgla continua a provarci. Adesso girando la palla verso il secondo palo, è facilissimo allertare il portiere del Porto. .
  10. Secondo tempo, 85° minuto.
  11. Secondo tempo, minuto 85. Jutgla gira il suo asse. Non dovrebbe essere per Brugge. Jutgla devia abilmente dalla difesa del Porto, il suo tiro manca di abilità. Lo prende Diogo Costa. .
  12. Secondo tempo, minuto 81. Sostituzioni al Club Brugge, Eder Palanta dentro e Rafael Onedica fuori
  13. Secondo tempo, minuto 80. Sostituzione: entra Club Brugge, entra Lent Odor, esce Kasper Nielsen
  14. Secondo tempo, minuto 80. Terminato il campionato giovanile, Quaresima Odor festeggia il suo esordio ai massimi livelli. Il centrocampista ha 19 anni. Sostituisce Kasper Nielsen nella fase finale del Club Brugge – Porto. .
  15. Secondo tempo, minuto 79. Jutgla non ci pensa a lungo. Nua Lang con movimento e sfera rotante. Jutgla non riesce ad accedervi. .
  16. Secondo tempo, minuto 77. Sostituzione al Porto, entra Bruno Costa, esce Stephen Ostaciu
  17. Secondo tempo, minuto 77. Il Porto torna a vincere 0-5 in Champions League. Nella stagione 1993-1994, il Werder Brema ha ottenuto questi numeri. Non un avversario debole in quel momento. Basta chiedere all’RSC Anderlecht. .
  18. Secondo tempo, minuto 77. Sostituzioni al Porto, Gabriel Veron e Anderson Galeano
  19. Secondo tempo, minuto 77. Sostituzione al Porto, entra Wendell ed esce Zido Sanusi
  20. Secondo tempo, minuto 76. Il Club Brugge ha ancora quindici minuti per salvare l’onore. .
READ  I potenti assoli di Longo Borghini per vincere alla Parigi-Roubaix polverosa | Parigi-Roubaix Donne 2022