QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il presidente Biden ha rassicurato il presidente Zelensky di una forte risposta a una possibile invasione russa

La dichiarazione ha affermato che il presidente Biden ha anche affermato l’impegno degli Stati Uniti e dei suoi alleati al principio del “niente di te senza di te”. “Apprezziamo il sostegno eterno dell’Ucraina”, ha detto il presidente Zelensky su Twitter. Abbiamo discusso delle azioni congiunte dell’Ucraina, degli Stati Uniti e dei loro alleati per mantenere la pace in Europa e prevenire il deterioramento della situazione.

La dichiarazione della Casa Bianca ha affermato che il presidente degli Stati Uniti “ha espresso sostegno per misure di rafforzamento della fiducia per allentare le tensioni nel Donbass e per una diplomazia attiva per accelerare l’attuazione degli accordi di Minsk”. In base a tali accordi, mediati da Francia e Germania, l’Ucraina si è impegnata ad attuare riforme politiche e la Russia si è impegnata a porre fine al suo sostegno ai ribelli separatisti filo-russi.

E giovedì sera, Biden ha effettivamente avuto una telefonata di 50 minuti con il presidente russo Vladimir Putin per discutere della situazione al confine con l’Ucraina. Pesi massimi della politica si avvertirono a vicenda che un’escalation del conflitto sarebbe stata fatale. Putin si è poi detto “soddisfatto” della conversazione. Il capo dello stato russo ha sottolineato che le sanzioni collettive contro il suo Paese sarebbero un “errore fatale”. “La discussione è stata franca e concreta”, ha detto un portavoce del Cremlino.

Gli Stati Uniti e la Russia terranno colloqui bilaterali nella città svizzera di Ginevra dal 9 al 10 gennaio. Si tratta di un incontro nel contesto del Dialogo strategico sulla sicurezza concordato dal presidente Biden e dal presidente Putin al vertice dello scorso giugno, che mira principalmente al controllo delle loro armi nucleari. Ma si discuterà anche della situazione in Ucraina. Seguirà il Consiglio NATO-Russia il 12 gennaio e un incontro nell’ambito dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) il 13 gennaio.

READ  Il vulcano Etna siciliano sta crescendo a ritmo sostenuto e non è mai stato così grande prima d'ora

La Russia ha schierato decine di migliaia di soldati al confine con l’Ucraina, paese partner della NATO. L’Occidente teme un possibile intervento militare di Mosca contro Kiev.