QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il presidente brasiliano risponde alle critiche di Cuba America: “Tutto è deciso”. Copa America

CONMEBOL ha un problema serio. La Copa America inizia il 13 giugno. Di solito in un’organizzazione bilaterale di Colombia e Argentina, ma il primo Paese si è ritirato poche settimane fa a causa di disordini sociali, e il secondo ieri a causa del brutto caso di Corona.

Ieri, CONMEBOL ha esplorato altre strade da paesi autoproclamati e ha raggiunto il Brasile, con un franco riconoscimento del presidente Bolsonaro. Anche se questo paese deve anche affrontare gli enormi problemi di Corona, più specificamente perché Bolsonaro non sta prendendo sul serio il virus.

Subito ci sono state critiche da ogni parte del Paese, che conta già 463mila morti per Corona e teme una terza ondata.

Il messaggio di ieri sera è arrivato dal membro del gabinetto Luis Eduardo Ramos di Brasilia: “Al momento, non è stato ancora fatto nulla, voglio che sia completamente chiaro”. “Siamo nel bel mezzo del processo. Ma se riusciamo a soddisfare la domanda, non mancheremo di farlo”.

Ramos ha spiegato che il governo brasiliano ha imposto molte condizioni alla Confederazione calcistica brasiliana per ricevere il torneo: come non partecipare e vaccinare tutti i membri di tutti i paesi. “Avremo una risposta definitiva domani.”

Non è chiaro se il voto del presidente Jair Bolsonaro sia la risposta definitiva, ma il controverso leader brasiliano non lascia spazio a dubbi: secondo lui la Copa America si terrà in Brasile.

Oggi ha detto: “Tutto è stato deciso per me e per tutti i ministri, compreso il ministro della Salute”.

I fan non sono ammessi e gli attuali protocolli si applicano anche alla competizione delle Nazioni Sudamericane.

READ  Il sogno di Hazard e Courtois è infranto in Champions League: il Chelsea batte il Real Madrid e avanza in finale | Champions League

“I tifosi stanno anche guardando una Copa Libertadores o una Copa Sudamericana? Una partita di qualificazione alla Coppa del Mondo si terrà qui venerdì. Nessuno dice niente e sembra che quelle partite non siano un problema”, ha detto con disprezzo.