QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden vuole rilasciare documenti riservati dell’FBI sugli attacchi dell’11 settembre

Con decreto presidenziale, Joe Biden ha incaricato il Dipartimento di Giustizia e altre organizzazioni governative, tra le altre, di vedere quali documenti potrebbero essere rilasciati sugli attacchi dell’11 settembre 2001.

Se inizia la divulgazione, i documenti saranno emessi entro i prossimi sei mesi.

Secondo Biden, il rilascio di questi documenti fa parte del suo impegno a fornire trasparenza sugli attacchi. Promette che terrà conto attraverso le pubblicazioni dei familiari delle vittime dei sanguinosi attentati, tra l’altro, alle Twin Towers di New York.

Secondo la Cnn, la firma del decreto arriva dopo che 1.600 vittime e parenti degli attentati hanno inviato una lettera aperta a Biden. Hanno invitato il presidente a non recarsi a Ground Zero a New York per celebrare il 20° anniversario degli attentati, a patto che non rilasci documenti e informazioni che il governo aveva precedentemente trattenuto. Poco dopo la pubblicazione della lettera, il Dipartimento di Giustizia ha affermato che avrebbe esaminato i documenti non divulgati che potrebbero essere condivisi con il pubblico.

READ  Il partito del premier etiope vince quasi tutti i seggi