QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il primo detenuto a prendere d’assalto il Campidoglio evade di prigione | all’estero

Un giudice federale degli Stati Uniti mercoledì ha emesso la prima condanna in relazione all’attacco del 6 gennaio al Campidoglio. Una donna americana di 49 anni, che aveva espresso rimorso, è sbarcata senza essere imprigionata.




Anche prima dell’udienza, Anna Morgan Lloyd ha stretto un accordo con i pubblici ministeri. Ha ammesso di aver preso d’assalto illegalmente la Camera dei Rappresentanti mentre i rappresentanti confermavano la vittoria del presidente Joe Biden.

“Ero lì per mostrare il mio sostegno al presidente (Donald, editore) Trump. Mi vergogno che questo spettacolo sia stato uno spettacolo così violento”, ha detto mercoledì durante un’udienza telefonica nella corte federale di Washington.

La donna dell’Indiana di 49 anni ha creduto a Trump, che ha parlato senza prove di “furto elettorale”, prima di incoraggiare la folla nel tempio della democrazia. È rimasta dentro per dieci minuti e non ha causato alcun danno o violenza. “Questo è stato il giorno più bello della mia vita”, ha scritto su Facebook il giorno dopo.

Il giorno dell’assalto, i sostenitori dell’ex presidente degli Stati Uniti Trump si sono scontrati con la polizia e la Guardia nazionale in Campidoglio. © AFP

“Recensioni recensioni”

Tuttavia, dal suo arresto, Morgan Lloyd ha lavorato con le forze dell’ordine, si è scusata e “ha iniziato a riconsiderare alcune delle sue opinioni”, ha detto il suo avvocato. I pubblici ministeri hanno chiesto una pena detentiva sospesa di tre anni, servizi alla comunità e $ 500 di danni.

Il giudice Royce Lamberth ha seguito i querelanti, ma ha notato che aveva partecipato a un “crimine grave”.

Da gennaio, la polizia federale degli Stati Uniti sta lavorando alacremente per identificare le oltre 800 persone coinvolte nell’assalto al Campidoglio, che ha lasciato gli Stati Uniti sotto choc. Ad oggi, 500 di loro sono stati identificati e denunciati.

READ  Gli studenti afgani devono indossare l'abaya e il niqab e seguire...