QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il primo ministro olandese annuncia la fine del blocco

I Paesi Bassi stanno accelerando una serie di misure sul coronavirus. Ha effetto il 5 giugno invece del 9 giugno. Venerdì sera il primo ministro uscente Mark Rutte ha parlato della “fine virtuale del blocco”.

Gli olandesi potranno riavere quattro persone al giorno a casa dal 5 giugno. Sono stati riaperti anche musei, cinema e teatri. Ristoranti e bar possono consentire un massimo di 50 persone, ma le prenotazioni ei posti fissi sono inclusi. Anche il settore della ristorazione può essere aperto dalle 6:00 alle 22:00, al chiuso e all’aperto. Inoltre, gli sport di squadra sono nuovamente consentiti, per gli adulti, si applicano un massimo di cinquanta persone.

Rutte ha anche annunciato che il prossimo tour di relax sarà offerto dal 21 luglio al 30 giugno. A partire da quella data, i nostri vicini del nord possono ricevere otto persone in casa e la capacità massima di ristoranti e caffè sarà aumentata a cento persone. Inoltre, il settore della ristorazione potrebbe rimanere nuovamente aperto fino a mezzanotte. Le partite di campionato sono nuovamente consentite.

Vaccinazione con un ritardo

Secondo il premier olandese, “riaprirà quasi tutto”. Rutte ha parlato di “rischio calcolato” e “una mossa entusiasmante” e ha detto che “il blocco finirà davvero” e la società si sta muovendo da “chiusa a aperta”.

Le persone di età superiore ai 18 anni nei nostri vicini settentrionali riceveranno la prima iniezione contro il Coronavirus solo entro metà luglio. Il ministro uscente della sanità Hugo de Jong ha detto. Il programma di vaccinazione contro il Coronavirus è stato ritardato di circa due settimane a causa di problemi di consegna presso il produttore Janssen. Abbiamo bisogno di un po ‘più di tempo per dare a tutti la prima possibilità. Invece dell’inizio di luglio, sarebbe metà luglio, ha detto de Jong.

READ  Nessuna svolta nella formazione olandese | All'estero