QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il professor Krekiman: “L’attacco missilistico vicino al confine polacco è un messaggio per l’Occidente”

Secondo le autorità, il cosiddetto Centro internazionale di monitoraggio della pace e della sicurezza è stato colpito da 30 missili. E i rapporti precedenti parlavano di otto missili. Il centro è una struttura di addestramento per l’esercito ucraino, dove i soldati vengono addestrati per compiti di mantenimento della pace. Un portavoce dell’esercito ha detto all’agenzia di stampa ucraina Interfax che l’attacco avrebbe dovuto essere un’unità militare di stanza lì.

Secondo un tweet del ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov, “istruttori stranieri” stanno lavorando alla base. Non si sa se ci saranno domenica. La maggior parte dei paesi ha ritirato i propri addestratori militari dall’Ucraina prima dell’invasione russa del 24 febbraio. Nel 2014, gli Stati Uniti e altri quattordici paesi della NATO hanno condotto altre esercitazioni militari a Yavoriv.

foto di Reuters

Yavoriv si trova a circa 50 chilometri a ovest di Leopoli, dove molti rifugiati si radunano per attraversare il confine con la Polonia. I media locali hanno riferito che anche l’aeroporto Ivano-Frankiv, che si trova a metà strada tra Leopoli e Yuryev, è stato bombardato. Anche nella stessa Leopoli, le sirene dei raid aerei suonavano di notte da sabato a domenica. Si sono sentite esplosioni alla periferia del paese.

Messaggio all’Occidente

È la prima volta che la violenza della guerra raggiunge questa regione ed è così vicina al confine polacco. “Un messaggio per l’Occidente”, ha detto al VTM NIEUWS il professore di politica internazionale David Krickemans (UA). La Russia ci dice che è pronta a un ulteriore estremismo.

Implicitamente, questa è anche una risposta alla Dichiarazione di Versailles, conclude Krekimans. A Versailles, i leader europei hanno deciso questa settimana di inviare armi per un valore di mezzo miliardo di euro in Ucraina. “In effetti, Mosca dice che l’Occidente potrebbe aver bisogno di ripensarci”.

Foto in bianco Reuters

foto di Reuters

Foto in bianco Reuters

foto di Reuters

READ  Verenigde Naties: “Noord-Korea blijft aan kernwapens werken” | Corea del Nord