QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il profitto di Colruyt si è quasi dimezzato | standard

Per molto tempo Colruyt è stato il re senza corona tra gli avversari belgi. Ma per quanto tempo? L’aumento dei costi e le promozioni mirate dei concorrenti dimezzano quasi i profitti della catena di vendita al dettaglio.

La catena di supermercati Colruyt è stretta tra l’incudine e il martello. Questo fa più male finanziariamente. Sebbene il fatturato della catena di negozi sia leggermente aumentato nella prima metà dell’anno finanziario a 5,3 miliardi (+5,7%), l’utile netto si è quasi dimezzato (-45,1%) a 89 milioni di euro.

Questa è una battuta d’arresto inaspettata per la serie antagonista di Halle. Gli analisti speravano in (molto) più profitti.

La spiegazione dei numeri deboli risiede nelle pessime condizioni di mercato, che secondo il CEO Jeff Colroyt “continueranno ad essere molto impegnative” nei prossimi mesi.

forte concorrenza

Colruyt vede sciogliersi sempre di più il proprio margine di guadagno a causa dell’aspra concorrenza tra i supermercati, che anche negli ultimi mesi ha continuato a lanciare promozioni mirate. Lo spirito commerciale del rivale olandese Albert Heijn, in particolare, ha danneggiato Kolreuth in quella zona.

Analisi: Colruyt, una volta una roccia nel surf, sta sfondando la soglia del dolore

Allo stesso tempo, i costi di trasporto e riscaldamento ei salari continuano ad aumentare. Costi elevati che Colruyt può trasferire ai clienti solo in parte, se non altro perché la catena non vuole rinunciare alla promessa dei prezzi più bassi nei discount. E tutto questo mentre i consumatori rimangono profondamente insicuri a causa dell’aumento dell’inflazione e della guerra in Ucraina.

Come risultato di tutto ciò, il margine lordo di Colruyt è sceso negli ultimi sei mesi dal 26,9 al 26,4% del fatturato, l’unico numero leggermente migliore di quanto previsto dagli analisti. Per il resto, Colruyt è andato sottobanco un po’ ovunque. Anche un leggero aumento del fatturato va tenuto presente. Ciò è dovuto principalmente all’inflazione, parzialmente compensata dai minori volumi. La buona notizia è che Colruyt manterrà la sua quota di mercato del 30%.

READ  Questa è l'auto dell'anno: "In vendita da noi a partire da 36.000 euro" | cammello

Quindi, Colruyt non è (ancora) nel panico. Nel Comunicato stampa finanziario La catena di negozi promette “massimo controllo dei costi e miglioramento della produttività” nei prossimi mesi. Ciò sarà necessario, perché le note esplicative ai numeri indicano che Colruyt prevede il maggiore impatto sull’indice salariale solo nella seconda metà dell’anno fiscale suddiviso.

Colruyt si attiene anche al suo avviso anticipato sugli utili. La catena di vendita al dettaglio prevede che il risultato consolidato per l’intero anno fiscale 2022/23 diminuirà tanto quanto durante la prima metà dell’anno.