QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il proprietario di un condominio crollato a Miami avverte…

Meno di tre mesi prima del crollo del condominio di Miami, il proprietario ha avvertito che l’edificio era in condizioni molto peggiori rispetto a quando era stato ispezionato tre anni fa. Ciò non ha portato ad alcun miglioramento, con almeno 11 decessi. che riporta New York Times.

Il giornale ha ottenuto una lettera che Jan Woodnecki, proprietario del complesso di appartamenti Champlain Towers South a Surfside, ha inviato ai residenti dell’edificio meno di tre mesi fa. Afferma che i danni all’edificio sono “molto peggiori” rispetto al sopralluogo di tre anni fa. Allora l’edificio non era proprio in ottime condizioni.

Nella lettera, Woodnecki spiega perché è necessario effettuare 15 milioni di dollari in lavori di costruzione per migliorare lo stato e che questi lavori dovrebbero essere finanziati dai residenti.

Già segnali di avvertimento إشارات

Diventa così sempre più chiaro che la causa del dramma di Miami è la discutibile condizione dell’edificio. Non solo questo è stato notato nel 2018, ma da allora altri ingegneri hanno espresso dubbi sulle condizioni dell’edificio. L’esame del 2018 prevedeva che i danni all’edificio “aumenterebbero in modo esponenziale negli anni successivi” se non si interviene. Questo non è successo. Il proprietario non può essere raggiunto per un commento.

READ  ONG pubblica foto di torture e stupri nelle carceri russe | All'estero