QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il ragazzo divenne la prima vittima del vaiolo delle scimmie

Il vaiolo delle scimmie è probabilmente in circolazione da migliaia di anni, ma la malattia non è stata riconosciuta fino al 1958. Ciò è avvenuto allo Statins Serum Institute di Copenaghen, dove i ricercatori hanno trovato la malattia in un gruppo di macachi.

Ecco perché la nuova malattia è stata chiamata “vaiolo delle scimmie” – un nome fuorviante, perché il virus vive principalmente nei roditori: scimmie e umani sono ospiti occasionali.

Il vaiolo delle scimmie è in aumento

Il vaiolo delle scimmie è strettamente correlato al vaiolo comune, che ha ucciso 300 milioni di persone nel solo 20° secolo.

Per questo sono state lanciate tante campagne di vaccinazione contro il temuto vaiolo. I vaccini ci hanno anche protetto dal vaiolo delle scimmie, ma da quando la sua prevalenza è stata ridotta negli anni ’70, il vaiolo delle scimmie ha ricominciato a crescere in molti paesi africani.

Tuttavia, il vaiolo delle scimmie non è pericoloso per la vita come il vaiolo normale e in questo momento, senza trattamento, hai solo l’1-3% di possibilità di morire a causa di esso.

Chi resta calmo

Il primo focolaio umano è stato segnalato nel 1970 quando sei bambini sono stati infettati in Africa. La prima vittima era un bambino di nove mesi della Repubblica Democratica del Congo che non era stato vaccinato come gli altri.

In Occidente, la prima infezione è stata registrata nel 2007 in una bambina americana di tre anni. Ha preso il vaiolo delle scimmie dal suo cane selvatico, che è stato nuovamente infettato da un gruppo di criceti africani.

Per decenni la malattia è rimasta principalmente in Africa, ma nel maggio 2022 è stata riscontrata un’infezione in Gran Bretagna e da allora il vaiolo delle scimmie è stato ufficialmente diagnosticato in altri 20 paesi del mondo.

Tuttavia, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) prevede che l’epidemia sarà contenuta.

READ  Trattamento cruciale per gli occhi non più disponibile: "Questo può causare danni permanenti agli occhi"