QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il sostituto Lux Jasper Stuyven: “Vincere la tappa? Devo chiedertelo”

Il sostituto Lux Jasper Stuyven: “Vincere la tappa? Devo chiedertelo”

Per Jasper Stuyven, il 2024 è sulle montagne russe. Dopo la caduta al Dwars Door Vlaanderen, si è preparato per il Giro, dopo il campionato belga di domenica scorsa, la sua squadra ha chiesto a Lidl-Trek se poteva partecipare anche al Tour de France. A causa di questa decisione tardiva, Stuyven deve ancora studiare un po’.

Jasper Stuyven è un nome inaspettato nel roster del Tour de France. “Dopo il campionato belga, pensavo di potermi preparare per i Giochi di quest’estate, ma poi la squadra mi ha chiesto di partecipare al Tour”, dice il residente di Lovanio.

Alla Lidl – Trek ci sono alcune assenze, quindi Stuyven è stato chiamato come ottimo sostituto. “Mi è stato permesso di consultare il mio allenatore e il problema fisico e mentale era importante per me, ma ovviamente sono felice di aver potuto essere lì”.

La sua squadra non ha avanzato alcuna richiesta, ma per Stuyven il 2024 non è un anno di gare nella media. Stava bene in primavera, finché quell’autunno al Dwars Door Vlaanderen rovinò tutto.

“Ma dopo il Giro mi sentivo ancora bene in queste settimane e l’ho visto anche mentalmente. Era una cosa organizzativa nella mia testa, soprattutto domenica sera. Ma ora ho girato il cambio”.

Nel precedente Mondiale di Glasgow ero stato bravo anche dopo il turno, ma sarà importante monitorare la mia stanchezza. Può alzare la testa.

Jasper Stuyven

Tadej Pogacar raddoppia e anche Jasper Stuyven raddoppia. “Non la pensavo affatto così”, ride. Ma Stuyven aveva una preparazione straordinaria, sia fisica che mentale.

READ  Angry Meunier assaggia la sua stessa medicina

“La mia freschezza mentale si spiega con la primavera che si è fermata prima e con il Giro che è andato molto bene. Ma in ogni caso c’era una mentalità diversa nella preparazione”.

“Ai precedenti Mondiali di Glasgow ero stato bravo anche dopo il turno, ma sarà importante monitorare la mia stanchezza. Questo potrebbe farsi notare”.

Lavoro preparatorio

La freschezza è importante, perché dopo il Tour ci sarà anche la corsa su strada olimpica due settimane dopo. “Ho saputo circa tre settimane fa di essere stato selezionato e questo mi ha anche motivato a partecipare al Giro e a continuare a prendermi cura di me stesso anche dopo”.

Ma prima il tour. Stuyven ha ambizioni personali? Ha evidenziato i viaggi? “Devo chiedertelo”, ripeté. “Non ne ho idea.”

“Per quanto ne so adesso, si tratta ovviamente di tappe veloci e montuose, il che rende le cose più difficili per me. Il resto arriverà sulla tappa di ghiaia, ma ho ancora del lavoro di preparazione da fare.”

Giro di Francia

Cavalcare data Inizio – Fine Tipo di corsa il totale vincitore capo

1

29/06 Firenze-Rimini

206 km

2

30/06 Cesenatico-Bologna

199,2 km

3

01/07 Piacenza-Torino

230,8 km

4

02/07 Pinerolo-Valloire

139,6 km

5

03/07 Saint-Jean-de-Maurienne – Saint-Volpas

177,4 km

6

04/07 Macon – Digione

163,5 km

7

05/07 Nuits Saint-Georges – Geoffrey Chambertin

25,3 km

8

06/07 Semur-en-Auxois – Colombe les deux Églises

183,4 km

9

07/07 Troia – Troia

199 km

Giorno di riposo 08/07

10

09/07 Orléans – Saint-Amand Montronde

187,3 km

11

10/07 Évaux-les-Bains-Le Liorant

211 km

12

07/11 Aurillac-Villeneuve-sur-Lotte

203,6 km

13

12/07 Ajin-bao

165,3 km

14

13/07 Bao – no, dadet

151,9 km

15

14/07 Loudenvielle-Plateau de Belle

197,7 km

Giorno di riposo 15/07

16

16/07 Groissan-Nim

188,6 km

17

17/07 Castello di Saint Paul Trois – Superdévoluy

177,8 km

18

18/07 Gap – Barcelonet

179,5 km

19

19/07 Embrun-Isola 2000

144,6 km

20

20/07 Nizza – Col de la Coyole

132,8 km

21

21/07 Monaco – Nizza

33,7 km

READ  Lo zelo di Campinartes nell'attaccare viene premiato con l'Ultimate Fighting Award Giro di Francia