QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il team Colruyt Sint-Truiden assumerà il lavoro domani dopo …

Un dipendente della Colruyt a Sint-Truiden è stato vittima di un’aggressione martedì. Un cliente è stato contattato per seguire le procedure Corona e si è arrabbiato. Ha tirato un pugno e lanciato pietre contro l’auto del dipendente. Lo ha riferito il sindacato dei lavoratori ACV-Puls.

L’incidente ruota attorno alle azioni di Corona, che, secondo il sindacato, il cliente non ha rispettato e quindi è stato ritenuto responsabile. “Quando il carrello è stato sterilizzato, il cliente ha reagito con rabbia e ha spinto il carrello in direzione della gamba del commesso”, ha detto il sindacato. Ma non si è fermata: dopo aver chiuso il negozio, l’uomo ha aspettato l’impiegato e ha lanciato pietre contro la sua auto. Quando il dipendente è poi sceso dall’auto, ha ricevuto anche un pugno in faccia dal cliente. L’incidente è stato filmato dalla telecamera e il sindacato dice che la polizia è stata informata.

Secondo Colruyt Group, il dipendente non viene intervistato dopo l’orario di ufficio. Non è vero che il cliente ha aspettato il nostro dipendente dopo la chiusura del negozio. La discussione è iniziata più tardi e subito dopo il resto dei fatti è stato fatto fuori dal negozio. Secondo le nostre informazioni, il cliente all’epoca dei fatti non sapeva di essere un dipendente, poiché un tempo questa persona era un cliente e non indossava più l’uniforme perché il suo lavoro quotidiano era già finito.

In risposta, giovedì i dipendenti del negozio, che si sono detti arrabbiati e sconvolti, hanno simbolicamente posticipato il loro lavoro di due minuti. “ Quasi ogni giorno parliamo con un cliente del follow-up delle misure sul coronavirus e, successivamente, spesso seguono reazioni aggressive. Ne siamo davvero stanchi “, sembra.

READ  A Singapore, gli investitori ora possiedono più Ethereum che Bitcoin, seguiti da Cardano: ricerca » Crypto Insider

“Siamo profondamente dispiaciuti per questo incidente, ma questo non è affatto un caso isolato”, afferma Frank Confints, segretario di ACV Puls. Il sindacato richiede più rispetto per i dipendenti del negozio e invita la direzione di Colruyt a seguire meglio gli incidenti. “Chiediamo a Colruyt di intraprendere un’azione civile”, afferma Convents, che aggiunge che anche altri dipendenti del negozio lottano con l’aggressività e la paura.

Ci scusiamo per gli eventi che hanno avuto luogo a e a Colruyt Sint-Truiden. Stiamo supportando i dipendenti con la loro denuncia che hanno presentato ai servizi di polizia “, ha risposto Colruyt Group. È vero che dobbiamo ritenere i clienti quotidianamente responsabili del rispetto delle misure nei nostri negozi, ma nella maggior parte dei casi ciò avviene ancora in condizioni molto costruttive. Raramente questo accade, come è accaduto a Sint-Truiden.

“La crisi Corona va avanti da più di un anno e questi non sono tempi facili per i nostri dipendenti nei negozi. La stanchezza si verifica, sia per i nostri clienti che per i nostri dipendenti, e questo è del tutto comprensibile. Resteremo fedeli a questo insieme, e lavoriamo duramente ogni giorno per affrontare le questioni nel modo più costruttivo possibile e prima che Tutto si rispetti a vicenda, e vogliamo assolutamente mantenere la necessaria tranquillità qui ”, conclude Colruyt Group.