QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il trailer di un nuovo film dell’attrice Natalie Broadus vuole incoraggiare le persone a parlare di comportamenti offensivi | paziente sociologico

Il governo fiammingo ha rilasciato un trailer per un nuovo film. Questo film si chiama “Not Exist” e, letteralmente, non è stato realizzato. Fa parte di una campagna volta a rompere il tabù che circonda il comportamento illecito.




È una triste realtà, ma le vittime del comportamento aggressivo sono molte. Ciò è evidente anche dai dati di Sensoa, il centro di esperienza per la salute sessuale. Il 64% delle persone di età compresa tra 16 e 69 anni ha sperimentato comportamenti sessualmente opposti ad un certo punto della propria vita. Si tratta di quattro donne su cinque e un uomo su due. I numeri alti ti scioccano. Provengono dallo studio UN-MENAMAIS, il primo studio sul comportamento sessuale abusivo in Belgio che è rappresentativo di tutti i sessi e tutte le età.

fatti veri

Spesso è difficile per le persone colpite parlarne. “È nelle loro vite personali”, risponde Annelies D’Espallier del The Flemish Oombuds Service in un’intervista a VRT. “Devono stabilire i loro confini e questo è molto difficile, perché molto spesso dipende da questo, come il lavoro o il futuro. È difficile per le organizzazioni comunicarlo perché sanno che devono fare meglio in questo settore , ma non sempre conoscono la strada. Hanno paura che le cose esplodano loro in faccia, perché questo tipo di notizie può causare alcuni fuochi d’artificio nell’opinione pubblica”.

(Leggi di più sotto il video.)

Per incoraggiare le persone a parlarne comunque, il Flemish Ombudsman Service sta rilasciando un trailer per il film di fantasia “Not Exist”. Le foto ritraggono il regista Hans Herbuts, gli attori Water Hendrix e Natalie Broads. Dicono che il film sia basato su eventi reali e un caso di comportamento illecito, ma il film non si è mai materializzato. Il motivo: “La storia non ci è mai arrivata, perché le persone coinvolte non hanno mai voluto parlarne”, spiega Herbots. “Non c’è assolutamente nessun film, perché il personaggio principale non ha osato inventarlo”, aggiunge Hendrix.

READ  "L'ho distrutto io stesso."

Quindi il messaggio è chiaro e il servizio di difensore civico fiammingo spera di aiutare le persone a raccontare la loro storia di comportamento illecito. A proposito, la campagna ha un tempismo notevole, perché questo mese inizierà il processo a Jan Fabre presso il tribunale penale di Anversa. L’artista belga era stato precedentemente accusato di cattiva condotta da 20 dipendenti ed (ex) tirocinanti in una lettera aperta.

Leggi anche:

‘No sex, no solo’: l’artista Jean Fabre convocato per il suo comportamento offensivo nei confronti dei dipendenti (+)

Sensua viene fornito con un “sistema scientifico” per il comportamento sessuale abusivo negli adulti

Plan International chiede la segnalazione di comportamenti sessualmente offensivi ad Anversa tramite la piattaforma digitale