QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il trasferimento che apre vecchie ferite: l’odio della Juventus a Firenze torna a bollire | Serie A italiana

La Juventus è sul punto di liberare Dusan Vlahovic dalla Fiorentina e le cose sono andate male con i tifosi viola. Perché anche 75 milioni di euro non possono alleviare il dolore dei tifosi. La storia della rivalità decennale.

L’odio tra Fiorentina e Juventus risale agli anni ’20, quando il primo incontro tra le due squadre si rivelò un pareggio per 11-0 per il Firenze. Una sconfitta dolorosa che i tifosi della Fiorentina si sono portati dietro per molto tempo.

Ma la competizione iniziò già molti anni dopo, nella corsa allo scudetto nel 1982. E nell’ultima partita della stagione entrambe le squadre guadagnarono lo stesso numero di punti. Il gol della Fiorentina contro il Cagliari è stato annullato per discutibili motivi e lo 0-0 non è bastato per vincere lo scudetto.

Del resto, la Juventus ha battuto 1-0 il Catanzaro grazie a un rigore in ritardo, seppur giustificato. I tifosi della Fiorentina da allora hanno sostenuto che Catanzaro non è riuscito a ottenere un rigore netto nel primo tempo.

“Siamo stati derubati”, ha detto il giocatore della Fiorentina Giancarlo Antonioni. E tra i fan è apparso lo slogan “Meglio secondo che ladri”: “Preferirei essere il secondo che un ladro”.

La città è in subbuglio dopo la partenza di Baggio

Il vero punto di ebollizione deve ancora arrivare. Nel 1990, pochi mesi dopo aver perso la finale di Coppa UEFA contro… Roberto Baggio, l’attaccante e attaccante preferito dai tifosi, fu venduto al loro rivale storico.

La vecchietta ha messo sul tavolo 10 milioni di euro per Baggio. Solo un centesimo rispetto alle somme scambiate nel calcio di oggi, ma all’epoca fece di Baggio il giocatore più costoso di sempre.

I tifosi della Fiorentina hanno colpito il quartier generale del club con mattoni e persino bombe molotov. Nei disordini seguiti al trasferimento, decine di persone sono finite in ospedale.

Roberto Baggio è passato all’arcirivale nel 1990.

Banner per Vlahovic: “Zingari”

Con il passaggio di Dusan Vlahovic alla Juventus incombente, la storia ora sembra ripetersi. Il serbo non vuole rinnovare il contratto, il titolare Rocco Commisso non vede altra soluzione che soccombere ai 75 milioni di euro sventolati dai bianconeri.

I tifosi della Fiorentina, che nel recente passato hanno visto anche internazionali come Bernardeschi e Chiesa trasferirsi a Torino, ora stanno vedendo ancora una volta il trasferimento del loro capocannoniere sull’arcirivale, aprendo vecchie ferite. In pochissimo tempo, Vlahovich divenne persona non grata in città.

I fan arrabbiati hanno già appeso striscioni allo stadio dove hanno fatto a pezzi Vlahovic a terra. “Gli obiettivi da soli non bastano per farti rispettare, zingara. Le tue guardie del corpo non saranno sempre in grado di proteggerti. Per te è finita.”

La Fiorentina non ha ancora risposto ai messaggi di odio dei suoi tifosi. Anche il trasferimento non è ancora ufficiale, ma secondo i media italiani è quasi completo.

Dettagli impressionanti: nell’ultima giornata della stagione, la Fiorentina accoglierà la Juventus allo stadio Artemio Franchi. Quel duello promette già fuochi d’artificio.

READ  LIVESTREAM Vuelta: Il vento crea turbolenze nella tappa sprint? | Vuelta a Espana 2021