QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il vaccino contro il cancro può impedire la ricrescita dei tumori dopo l’intervento chirurgico

Uno studio mostra che un vaccino antitumorale può prevenire la ricrescita dei tumori dopo l’intervento chirurgico.

Gli scienziati hanno utilizzato la tecnologia del vaccino Covid di Pfizer per colpire il cancro del pancreas e hanno scoperto che stimola le cellule immunitarie che distruggono il tumore.

Nel primo studio globale condotto dal Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York, metà dei pazienti era ancora libera dal cancro dopo 18 mesi.

Il cancro al pancreas è una delle forme più letali della malattia, con tre pazienti su quattro che muoiono entro un anno.

Dott. Chris MacDonald, Head of Research presso Pancreas Cancer UK, ha dichiarato: “È davvero emozionante vedere questi progressi in un cancro che è stato curato per così tanto tempo.

Si tratta di uno studio molto precoce, su piccola scala, ma i risultati sono certamente promettenti.

Test del DNA del cancro al colon per salvare migliaia di persone da inutili chemioterapie

“Abbiamo urgente bisogno di più opzioni di trattamento per il cancro al pancreas e un vaccino come questo sarebbe una nuova arma essenziale contro il più comune e mortale di tutti i tumori”.

“Stiamo cercando di aprire nuove strade nel trattamento di questi tumori difficili da trattare e i risultati di questo studio sono incoraggianti”, ha aggiunto il professor Oslem Torici, direttore medico del produttore di vaccini BioNTech.

Il vaccino a nove dosi utilizza una tecnologia chiamata mRNA, che inietta il codice genetico per produrre cellule immunitarie che prendono di mira le cellule tumorali.

Gli scienziati hanno progettato l’mRNA in laboratorio per fare in modo che il corpo attacchi le cellule mutanti che normalmente scivolano sotto il radar e si moltiplicano.

Gli scienziati della conferenza dell’American Society of Clinical Oncology hanno rivelato che il vaccino ha suscitato una risposta immunitaria nello studio in otto pazienti su 16 con cancro del pancreas.

READ  Le donne incinte con coronavirus sono a maggior rischio di cistite interstiziale

I loro corpi hanno prodotto globuli bianchi mortali che hanno tenuto a bada le ricadute del cancro per più di 18 mesi.

Il cancro è ricresciuto in sei degli otto pazienti il ​​cui vaccino non ha avuto successo, con un tempo mediano alla ricaduta di 13,4 mesi.

Gli scienziati non sanno perché il vaccino funziona solo in metà delle persone, ma sperano che possa farlo funzionare per tutti i pazienti sottoposti a chirurgia, anche uno su cinque.

Autore dello studio Dott. Vinod Balachandran ha dichiarato: “I vaccini mRNA sembrano aumentare le risposte immunitarie, quindi ne siamo davvero entusiasti.

I primi risultati suggeriscono che se hai una risposta immunitaria, potresti avere un risultato migliore.

“I pazienti ora sono liberi dal cancro e vengono attivamente monitorati”.

Circa 10.500 britannici sviluppano il cancro al pancreas ogni anno e il trattamento quasi sempre fallisce.

Gli attori Patrick Swayze e Alan Rickman sono morti entro 18 mesi dalla diagnosi.

Il vaccino BioNTech è stato somministrato a pazienti affetti da cancro, che rappresenta il 95% di tutti i tumori del pancreas.

L'attore Alan Rickman è morto nel 2016, appena cinque mesi dopo la diagnosi di cancro al pancreas

2

Ogni vaccino viene somministrato attraverso una siringa endovenosa anziché una siringa ed è progettato in base al DNA nel tumore del paziente.

Dott. “Ci auguriamo che questi risultati ci consentano di testare la tecnologia dell’mRNA in modo più ampio in altri tumori”, ha aggiunto Balachandran.