QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il vertice UE dà il via libera alle posizioni di vertice in Europa: von der Leyen è stata ufficialmente nominata nuovo capo della Commissione

Il vertice UE dà il via libera alle posizioni di vertice in Europa: von der Leyen è stata ufficialmente nominata nuovo capo della Commissione

Ursula von der Leyen È stato nominato dai capi di Stato e di governo europei per un secondo mandato alla presidenza della Commissione europea. Se ora troverà sufficiente sostegno nel Parlamento europeo, sarà in grado di farcela da sola. Il partito cristiano-democratico tedesco era già considerato il principale contendente.

Von der Leyen è stata eletta prima donna presidente della Commissione europea nel 2019, succedendo al collega del partito lussemburghese Jean-Claude Juncker. In precedenza è stata per molti anni ministro sotto la cancelliera Angela Merkel. Era responsabile, tra l’altro, degli affari sociali, dell’edilizia abitativa, della famiglia, degli anziani, delle donne e dei giovani. Dal 2013 al 2019 è stata Ministro della Difesa.

Come presidente della Commissione, von der Leyen non è altro che un topo grigio. Ad esempio, ha perseguito una politica attiva durante la crisi del coronavirus, attraverso l’acquisto congiunto europeo di vaccini. Ha quindi perso credibilità perché ha negoziato in modo meno trasparente con il produttore del vaccino Pfizer.

Nel cosiddetto Sofa Gate è entrata brevemente in conflitto con Charles Michel durante la visita del presidente turco Erdogan. Lui si è subito seduto su una sedia accanto al presidente turco, mentre von der Leyen ha dovuto sedersi su un divano basso, un po’ lontano dalla padrona di casa. “Sessista” è stato il verdetto immediato di molti osservatori.

READ  Questi sono i 10 paesi più “femminili”. Dove si colloca il Belgio in questa lista? | Nina