QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il veterano della seconda guerra mondiale più anziano d’America muore all’età di 112 anni all’estero

Brooks è nato in Louisiana il 12 settembre 1909 da una famiglia di quindici figli e si è arruolato nell’esercito degli Stati Uniti nel 1940. Durante la seconda guerra mondiale è stato schierato in Australia, Nuova Guinea e Filippine. Durante il servizio militare, ha lavorato principalmente come chef per ufficiali bianchi.

Sebbene non abbia lavorato in prima linea, ha avuto due esperienze di pre-morte durante la guerra. Una volta quando l’aereo su cui si trovava ha finito il carburante sull’oceano, e di nuovo quando un cecchino giapponese ha sparato a un soldato americano a diversi metri di distanza da lui.

Brooks non aveva diritto a un’istruzione universitaria gratuita nel 1945 perché la borsa di studio assegnata ai veterani non era per gli ex soldati neri. Dopo la guerra, ha parlato della sua esperienza con l’esercito razzista in quel momento. Ha detto che si sentiva trattato meglio in Australia rispetto ai suoi “colleghi bianchi”.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha scritto su Twitter di essere stato onorato di incontrare Brooks l’anno scorso. “Era davvero il migliore in America e pregherò per i suoi parenti più stretti”, ha detto il presidente.

READ  Joe Biden è il primo presidente degli Stati Uniti a riconoscere il genocidio armeno e la Turchia convoca il suo ambasciatore nel paese all'estero