QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il virologo danese offre speranza: “Entro due mesi possiamo tornare alla vita normale”

Tyra Grove Crouse © AFP

La fine è in vista, questo è il messaggio di speranza dell’epidemiologo danese Tyra Grove Krause. Ritiene che la combinazione di un basso tasso di ospedalizzazione e di un’elevata infettività nel caso di una variante dell’omicron porterà a una rapida fine dell’epidemia. Secondo lo scienziato danese, dovrebbe finire tra un paio di mesi.

GVfonte: Bloomberg, Business AM

Krause è vicepresidente del consiglio di amministrazione danese Istituto di statine siericheIn questa veste, un importante consigliere del governo danese nell’affrontare la crisi del Corona. Questo Paese sta attualmente vivendo una nuova ondata di contagi: mercoledì scorso è stato battuto il record di nuovi contagi, con 23.228 nuovi casi in 24 ore, molto più del precedente picco (16.164 casi). Quindi è stato il Paese con il maggior numero di nuovi contagi rispetto alla popolazione totale (5,8 milioni di persone) al mondo.

Tuttavia, Krause vede una luce all’orizzonte. Sulla base di uno studio condotto da Istituto di statine sieriche Ha concluso che la variante omikron è meno pericolosa della variante delta. “Tutto indica che Omicron è più mite di Delta, e il rischio che finisca in ospedale è metà maggiore”, ha detto in uno spettacolo mattutino sulla TV danese.

Secondo Krause, l’elevata infettività della variante omicron è una buona notizia a questo proposito. Ciò porterà a un massiccio focolaio di infezione nel prossimo mese, con un picco alla fine di gennaio. Sarà un mese difficile, ma una volta finito saremo più in forma di prima”.

In effetti, secondo Krause, l’intera pandemia di Corona potrebbe finire entro due mesi. “Penso che il tasso di infezione inizierà a diminuire tra due mesi e potremo tornare alla vita normale entro marzo”, ha detto.

READ  Putin firma una legge per mobilitare i russi condannati per gravi crimini