QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il virologo Johann Nets: “Due farmaci recentemente approvati sono utili per vari malati di corona”

immagine a tema © Abaca

I due nuovi farmaci contro il corona, approvati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, possono dare un utile contributo alla lotta al Corona virus. I farmaci possono aiutare i pazienti affetti da corona con un diverso decorso della malattia. Ecco cosa dice il virologo Johann Nets (Ko Leuven). Venerdì, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha approvato i due farmaci, Baricitinib e Sotrovimab, per il trattamento dei pazienti con Corona.

GVfonte: belga

“In futuro, andremo a un ampio arsenale di farmaci corona e inibitori della corona”, afferma Nets. “Ne avremo bisogno anche nei prossimi anni”.

Uno dei farmaci, Baricitinib, è un farmaco esistente che è stato finora utilizzato per il trattamento di pazienti con reumatismi. Inibisce il meccanismo di accensione del paziente. Il farmaco deve essere somministrato quando la persona è già in ospedale con COVID-19 grave. A questo punto la fase virale è già finita e il paziente si ammala perché il suo sistema immunitario è “iperattivo”. Questo meccanismo è moderato da baricitinib. Il farmaco è raccomandato in combinazione con la terapia con corticosteroidi.

Il sottofimab, il secondo farmaco approvato venerdì, è un anticorpo monoclonale. Gli anticorpi impediscono al virus di entrare nelle nostre cellule legandosi alla proteina spike del coronavirus.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda l’uso di sotrofimab entro cinque giorni dall’infezione, se la persona non è ancora gravemente malata. Il farmaco riduce il rischio di sintomi gravi dell’87%. Sotrofimab è noto anche per la protezione contro la variante omicron, mentre questo non è sempre il caso di altri anticorpi monoclonali. Anche altri noti inibitori del virus, che agiscono in modo diverso dagli anticorpi monoclonali, proteggono dalla variante omcron. Questi includono, ad esempio, i farmaci remdesivir e molnupiravir.

“Quindi i due materiali sono utili e benefici per un diverso tipo di paziente coronato da corona”, spiega Nets. “Se sei appena stato infettato, sotrofimab è più utile. Se hai già una forma più grave della malattia, sarai ulteriormente aiutato con la terapia con baricinib in combinazione con la terapia con cortisone”.

READ  Medicina d'urgenza per persone con difese deboli contro il corona nonostante le vaccinazioni