QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il virus Corona sembra svilupparsi alla velocità della luce a volte

Con la maggior parte dei virus, ci vuole almeno un anno prima che emerga una nuova variante. Ma il coronavirus è un’eccezione alla regola.

La crisi del Corona va avanti da circa due anni. A quel tempo, erano già state riviste diverse varianti di SARS-CoV-2. Nel frattempo, il contatore si attesta su sedici specie diverse, alcune delle quali preoccupanti. Ciò che gli scienziati non hanno compreso appieno è il motivo per cui così tante variabili diverse appaiono in un periodo di tempo relativamente breve. Un nuovo studio pubblicato in Biologia molecolare ed evoluzionepiù chiarezza.

mutazioni
I virus di solito mutano a una velocità abbastanza costante. “Con la maggior parte dei virus, ci vuole almeno un anno prima che emerga una nuova variante”, ha affermato il ricercatore Sebastian Duchenne. “Tuttavia, ciò che abbiamo visto nelle varianti SARS-CoV-2 – e in particolare nelle varianti preoccupanti – è che hanno subito molte più mutazioni di quanto ci aspetteremmo con il normale tasso evolutivo di coronavirus simili. Ad esempio, la variante delta si è evoluta dalla sua forma ancestrale entro sei settimane”.

Rimani
Per capire perché questo accade, i ricercatori hanno analizzato centinaia di sequenze del genoma dai ceppi SARS-CoV-2. In questo modo, speravano di comprendere i meccanismi che hanno portato all’emergere delle varianti più preoccupanti della corona, in particolare le prime quattro: alfa, beta, gamma e delta.

A volte
L’indagine porta a una scoperta sorprendente. Perché il coronavirus sembra evolversi alla velocità della luce. Il virus subisce mutazioni temporanee e poi ritorna al suo ritmo “normale”. “Inizialmente, si pensava generalmente che il tasso di evoluzione di SARS-CoV-2 fosse molto più alto”, afferma Duchenne. Ma ora sembra che il virus sia in grado di modificare il suo tasso di evoluzione e aumentare temporaneamente il suo tasso di evoluzione. È come se qualcuno premesse il pedale dell’acceleratore in macchina”.

READ  Sei motivi per cui il tè allo zenzero fa bene alla salute

“È come se qualcuno premesse il pedale dell’acceleratore in macchina”.

Fattori
Ciò significa che la rapida comparsa di nuove varianti di Corona può essere spiegata dall’eccezionale capacità del virus di accelerare a volte il suo sviluppo. Ciò può essere causato da una serie di fattori, tra cui l’infezione a lungo termine negli individui, una forte selezione naturale o l’alto numero di infezioni tra i non vaccinati, consentendo al virus di diffondersi ed evolversi rapidamente.

diagnosi precoce
Secondo i ricercatori, lo studio mostra quanto sia importante scoprire presto nuove varianti. “Poiché questo virus si sta evolvendo così rapidamente, la diagnosi precoce è molto importante”, sottolinea Duchenne. “Questo ci consente di monitorare da vicino il virus e rispondere immediatamente”.

Duchene sottolinea inoltre l’importanza della vaccinazione. Conclude: “Tutto ciò che possiamo fare per assicurarci che meno persone portino il coronavirus ridurrà anche le possibilità che emergano nuove varianti”.