QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

In questo modo i tuoi bambini possono uscire al sole in sicurezza

I bambini sono felici quasi all’istante quando sorge il sole e possono giocare all’aperto. Tuttavia, è meglio per te assicurarti che sia ben protetto in quel momento. Dopotutto, i raggi ultravioletti possono favorire le scottature e l’invecchiamento della pelle da raggi ultravioletti. Ma ciò che è ancora più pericoloso è che possono anche essere la causa del cancro della pelle. Inoltre, è già stato dimostrato che le persone che hanno subito gravi ustioni durante l’infanzia hanno maggiori probabilità di sviluppare il cancro della pelle nell’età adulta, che è la forma più aggressiva di cancro della pelle. Quindi prevenire è meglio che curare.

Qual è la crema solare di cui ha bisogno il tuo bambino?

  • Quale fattore SPF? Per i bambini, generalmente raccomandiamo SPF 50 o 50+.
  • Protezione dai raggi UVA? Controlla se sulla confezione è presente un logo UVA. Quindi la protezione contro gli UVA è almeno un terzo della protezione contro gli UVB.
  • Hai bisogno di un prodotto speciale per i bambini? numero. Negli ultimi anni, abbiamo visto un numero crescente di SPF 50/50+ non più destinati ai bambini. Puoi usarlo perfettamente per te e il tuo bambino. Basta controllare l’elenco degli ingredienti per vedere se un prodotto contiene uno dei 25 allergeni riconosciuti in Europa. I bambini sono spesso più sensibili a questo. Quindi è meglio evitarlo. Nel nostro ultimo test, solo una delle 23 creme solari SPF 50 o 50+ conteneva ancora sostanze che potevano causare allergie, e questo era un prodotto per bambini, tra l’altro, uno spray idratante Lovea per bambini con protezione molto elevata SPF 50+.
  • Quali filtri solari dovrebbero essere evitati? L’omosalato e l’octocrilene possono avere un effetto diuretico. Fino a quando non ci sarà più chiarezza su questi due filtri solari, preferiremmo evitarli. Soprattutto con i più piccoli tra noi. Dei 23 filtri solari SPF 50 o 50+ testati, 5 contenevano omosalt e 6 ottocrilene.
  • Spray o lozione? Questo dipende principalmente da cosa preferisci. Gli spray sono molto apprezzati dai bambini perché sono facili e veloci da applicare. Tieni presente che quando si utilizza un atomizzatore, parte del prodotto viene sempre perso. Fornisci uno strato spesso, in modo che il tuo bambino sia ben protetto. Inoltre, assicurati che tu o tuo figlio non inalate uno spray del genere. Quindi non sparare direttamente sul viso, spruzzane solo un po’ nella mano. Tieni inoltre presente che gli aerosol e gli aerosol con un’elevata gradazione alcolica sono infiammabili, ad esempio vicino a una griglia, una sigaretta o una candela. Quindi stai fuori da lì quando applichi lo spruzzatore e non lasciarlo in pieno sole.
READ  Ripristino dell'abilità vocale nei pazienti con LIS con BCI

Scegli una crema solare

Questo è il modo migliore per proteggere tuo figlio

  • Da 0 a 6 mesi: È meglio tenere i bambini piccoli completamente al riparo dal sole. Proteggili anche durante le passeggiate o le escursioni. Dai loro abiti leggeri che coprano completamente braccia e gambe, oppure usa un ombrello e tieni sempre un cappello a tesa larga che copra anche il collo. Non usare la protezione solare per loro ora, a meno che tu non possa davvero tenerli al riparo dal sole.
  • Da 6 a 12 mesi: Tenere i bambini di questa età al riparo dalla luce solare diretta. Puoi usare la crema solare. Preferibile SPF 50/50+. Applicalo su tutte le aree non coperte. Inoltre, non dimenticare le tue mani. Applicare uno strato spesso 30 minuti prima di uscire e ripetere ogni due ore.
  • Dall’età della scansione: Usa una crema solare con un SPF 50 o 50+. Applicare uno strato spesso ogni due ore e ripetere dopo il bagno. Lasciali giocare all’ombra durante il più luminoso sole pomeridiano (tra le 12:00 e le 16:00). Non dimenticare il cappello e gli occhiali da sole.