QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Innovazione nella cura della salute mentale

L’assistenza sanitaria mentale si è trovata in un contesto in evoluzione negli ultimi anni. Sono stati fatti grandi passi avanti, soprattutto per quanto riguarda la coscienza. I problemi psicologici vengono presi sul serio e i percorsi di trattamento sono sempre più personalizzati e consultabili.

sicurezza mentale Fortunatamente, la psicoterapia è stata sempre più rimossa dal dominio dei tabù. “Possono essere discussi e questo rende l’aiuto più dettagliato. Le persone aspettano meno tempo per cercare aiuto, il che porta a un trattamento più appropriato rispetto al passato senza necessità di ricovero”, afferma Jochen van den Steen, direttore generale dell’ospedale. Centro Psichiatrico Gent Sledingy. “L’assistenza sanitaria mentale è e rimane una questione complessa, ma attraverso un’azione proattiva possiamo in futuro incoraggiare l’allineamento di approcci terapeutici più ampi non solo da vedere in un contesto residenziale. Questo dà spazio per pensare alla forma in cui possiamo utilizzare le capacità del letto in vari modi, tra cui Si allinea con le esigenze del paziente e del suo ambiente.Il luogo è in trattamento, che è un nuovo modo di pensare. “

Il consulente Raoul de Kuiper conferma: “È stato richiesto più dell’offerta residenziale, non solo a causa dell’aumento della domanda, ma anche a causa dell’uso non ottimale delle opzioni di trattamento in linea con la domanda in una fase iniziale. C’è molto poco contatto con l’ambulanza e l’ambiente privato. Questo deve cambiare. In futuro attraverso l’impiego proattivo di cure specialistiche La diagnosi precoce è essenziale La grande differenza con la medicina fisica e l’assistenza sanitaria mentale è che i sintomi sono in quest’ultimo gruppo Meno prevedibile e più rilevante per le fasi della vita e il contesto. Se arriviamo presto e siamo in grado di fornire un’assistenza ottimale, si aprono prospettive di ripresa”.

READ  Impegno di confinamento dello zoo: "Questo non fa bene alla salute degli animali"

Il ricovero in casa non è più l’unica soluzione a un percorso di cura.

Quindi prevenire è meglio che curare. “Molti problemi esistono in giovane età e possono essere riconosciuti e trattati”, afferma van den Steen. Pertanto, le possibilità di un processo di guarigione positivo sono molto maggiori. Come settore, dobbiamo lavorare insieme per affrontare adeguatamente problemi complessi, in tutti i settori, con il paziente e l’ambiente. un La registrazione non è più l’unica soluzione. Vediamo uno spostamento verso un processo assistenziale in cui può passare senza problemi dai servizi mobili a quelli residenziali”.

All’interno di una società, sono necessari diversi attori per affrontare i problemi mentali. De Kuiper: “Famiglia e amici, un medico di famiglia o anche un centro sociale possono svolgere un ruolo fondamentale nell’infrangere questo schema. I pazienti spesso provengono da problemi finanziari, una situazione di senzatetto, problemi di abuso di alcol o droghe, disoccupazione e oltre Comorbidità con problemi fisici. Un circolo vizioso che deve essere interrotto attraverso trattamenti e supporto diversificati”.

Van de Sten conclude che l’attenzione sulla coscienza è aumentata. “In passato, l’assistenza sanitaria mentale era spesso una componente marginale della società. Una migliore consapevolezza porta a una società migliore. Sono stati discussi problemi mentali. Anche in politica si sta lavorando per fornire cure per la salute mentale a prezzi accessibili e accessibili. Ciò consente di più Le persone ricevono rapidamente il trattamento giusto. Un segnale molto positivo. “